18-19/5/2020.

a non contare la carne strappata dalla carne. non sono i petali, dei fiori, non le foglie. l’estate è distante. del distante scopri le armonie, come armonie, disimparate, ad orecchio. l’estate è distante per fare l’estate. a non contare, non sono i petali, dei fiori, non le foglie. il mare piove, nessuno asciuga più i simboli segnando i venti. l’ostinazione cercarvi. a non contare la carne migrata dalla carne. così l’inverno. l’inverno è distante per fare l’inverno. Qui ho provato a scrivere altro, ma dista altro il mentre d’un silenzio. non sono i petali, dei fiori, non le foglie. piove di pietra il rosso; nevica polline; scopri ad orecchio l’odore di ginestre, del distante, gli odori. La primavera è alle porte, fuori alle porte, quasi vietati i fiori sui marmi. a non contare. tristezza protegge dal mondo perché al mondo ritorni. qui ho provato a scrivere altro [    ]

5 risposte a "18-19/5/2020."

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...