m’assomigliavi, del mio sonno

T’ho sognata che m’assomigliavi, con gli occhi rovesciati

del sonno, ancora vivo, col sorriso a filo di luna: a falce di luci: con

quell’aureola da santi che le fa il sole mezzo assassino, mezzo amatore

alle spalle; più amatore che assassino, con la perizia d’un tatuatore, ma

tu hai il ciclo e l’inchiostro sul sangue non prende luce senza la febbre dei

carcerati […] Avevi l’ancora, quando t’ho sognata, facevi la rotta ai venti

segnando le stelle a dito con la mano ferma senza indice: come si segna

la libertà: precisa e ignota. [   ] T’ho sognata che m’assomigliavi: […]

del mio sonno.

Annunci

26 thoughts on “m’assomigliavi, del mio sonno

  1. “Avevi l’ancora, quando t’ho sognata, facevi la rotta ai venti
    segnando le stelle a dito con la mano ferma senza indice: come si segna
    la libertà: precisa e ignota. [   ] T’ho sognata che m’assomigliavi: […]
    del mio sonno.” ❤

    Io non ho parole.
    Emozione più che profonda.

    "col sorriso a filo di luna"
    gelsucciabianca

    Liked by 1 persona

      1. Che dire?
        Silenzio.
        “facevi la rotta ai venti/ segnando le stelle a dito con la mano ferma senza indice: come si segna/ la libertà: precisa e ignota.” ❤ che pulsa e pulsa e pulsa

        gb

        Liked by 1 persona

        1. bellissima sei tu 🙂
          ho cercato sotto di farti partecipe di ciò che accade in me leggendo le tue grandi “minime” parole
          gelsuccia

          :* :* :*

          Mi piace

      1. Secondo i Buddhisti più seri durante questo tipo di sogni s’emette un corpo astrale che resta collegato al dormiente da un filo d’argento… (T.Lobsang Rampa, “il terzo occhio”, Mondadori editore) … 🙂

        Liked by 1 persona

          1. Molto… già Eraclito sosteneva l’emissione del doppio nel dormiente (una sorta di zona franca per il viaggio tra i mondi) Jung riprenderà questo concetto, laddove l’io, in sogno, esperimenta una sorta di viaggio ultramondano… i primi su questo territorio , naturalmente sono stati gli Orfici…

            Liked by 1 persona

          1. è che questo volo, questo viaggio particolare che tu hai “raccontato” nei tuoi bellissimi versi mi affascina.
            è che i tuoi versi hanno immagi che mi portano in giro, mi fanno riflettere e mi emozionano.
            ecco, questo è…

            :*
            gelsuccia

            e ti scrivo tutto quello che nasce in me…

            Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...