Un immenso silenzio

sono tra voi; con voi; siete con me; da tanti mesi. da un tempo non quantificabile.

io che scrivo, non paia strano, ma naturale, non ho parole

per dirvi quanto grata sia

a ogni vostro passaggio in questo piccolo spazio e a ogni permanenza

in questo mio piccolo cuore che pulsa ogni goccia del mio corpo.

Ma ho bisogno d’un immenso silenzio. In questo silenzio, tutto mio,

questo ‘mio’ che ripeto, ma senza possesso, perché nulla si possiede

se vivo […] in questo silenzio, dicevo, dicevo il silenzio, in questo

silenzio, forse egoisticamente mio, inspiegabile, perché non si può e non

si vuole spiegare, chiudo le pubblicazioni. Continuerò a scrivere; sento che

avverrà, o non so quanto esisterei. Ma è una preghiera, forse un canto:

un immenso silenzio.

Vi voglio bene, con quell’affetto che si nutre ed è nutrito in modi diversi

del conoscersi, presenze diverse.

Continuerò a leggervi, forse, o forse no. Come sentirò giorno per giorno.

Ho in sospeso le risposte ai vostri ultimi commenti. Vorrei rispondere.

Datemi il giusto respiro per farlo.

Non mi chiedete nulla.

Solo un immenso silenzio, come una preghiera per me stessa. Io che non so

pregare e non prego.

Allora sia un canto di silenzio.

Bello sia questo canto di silenzio.

Annunci