sboccia l’alba nella bocca del cratere (Appunti)

[…] sbocciò l’alba, nella bocca del cratere, il cuore

nella bocca degli uomini, a fiordi. Si dice molte tragedie

comincino coi fuochi dove finì la luce, si consumò

il concerto angelico che vegliava sulle culle vive e

sulle arche dei morti. Ma quando sboccia l’alba, così,

nella bocca del cratere, il cuore nella bocca degli uomini,

il corallo tra gli organi di sesso dei più piccoli animali

di cortile, dei possenti bisonti col ruggito di caverne

liberate tra savane, e la foresta nera, sacra, e la foresta […]

l’elefante rovesciò il capo di frontiera anche stamani,

liberò i confini della voce partorendo scogli bianchi

sopra le nevi del cratere coperto nel fondo sotto cineree

ali lievi adagiate di farfalle […] sboccia l’alba

nella pancia del cratere, tu non la vedi, e tu, ma

sboccia l’alba, nella bocca degli uomini, nelle corone

dei fiori sorridenti di ginestre, inconsapevoli

dei fuochi tragici oltre natura; e

il canguro imbarca i piccoli, la tigre i tigri

a morsi grandi nella morbidezza solida delle

fauci; esonda amore d’istinto; bagna la terra

subacquea la rosea culla dei pesci; un girasole

sulla pancia fa il sorriso dei bambini dalla testa

rasa tutto un giardino da splendere nel bianco

anonimo d’una casa di frontiera […] Sboccerà

l’alba, nella bocca del cratere, il cuore

nella bocca […]

Annunci

19 thoughts on “sboccia l’alba nella bocca del cratere (Appunti)

  1. Tu che vivi sotto la montagna di fuoco ne avverti il languido palpitare di vita e lì, alla soglie di quel cratere, vedi brulicare l’arca mitica e naturale del creato…è occhio lungo e profondo che ti fa la visione…Tante albe felici, Dora

    Mi piace

    1. il languore può stordire, mentre bellissimo è vedere il sole che sale dal cratere e scalda, ma non brucia le creature, e allora annuncia che c’è uno sbadiglio, un risveglio, e questo risveglio non è solo a Napoli, ma in ogni parte del mondo anche quando il tempo è sfasato e non lo sappiamo
      Ho pensato che volevo editare una foto, ma mi sono venute altre esistenze oltre l’immagine e ho preferito così

      Liked by 1 persona

  2. Una, cento, mille albe. Ne sono sbocciate tante… emerse e subito inabissate nel giorno… ma il fascino della luce… di quella particolare luminosità che mi lascia sempre basito a contemplare e chiedermi in continuazione il motivo di quella lotta tra tenebre e luce che in quell’attimo rimane sospesa come un miracolo che si ripete ogni giorno… un miracolo di vita che riprende 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...