Limoni II

[…]

 

Vedere dov’è il pianto, quel pianto rispettare.

Non guardo nei miei occhi. Vedere […] Capire

dov’è il pianto. quel pianto rispettare.

[…]

Quando raccolse, si raccolse su se stessa – qualcuno

dice: morì -, la lasciai sulla tavola imbandita, sul letto di sempre: terreno.

non le diedi il belletto, che fa bella la vecchiaia, sopportabile

la giovinezza. Le rimboccai il lenzuolo: terreno.

Quando morì- qualcuno dice: io dico: mutò –

la lasciai sul letto di sempre, le misi un seme, lo raccolse, in lui

si raccolse, sotto la tavola

imbandita di sole. Vedere dov’è il pianto; poi

il germoglio. Non conosco come muta il limone

sopra al lenzuolo: terreno. Vedere […]

capire […] quel pianto

aspettare […]

 

 

 

……………………………………………………………………………………….

(Scritto di ieri.

è collegato ad altri componimenti sulla mia antica

compagna di camera, la mia amata piantina e sul piccolo

fustetto che adesso sorge sulle sue spoglie.

non so come evolva fisiologicamente e a vederlo un piccolo

di limone. Aspetterò.

In questi giorni avrò problemi a gestire il sito a causa di un

cavo dell’alimentatore del mio pc che mi ha abbandonato e non riuscirò

probabilmente

a sostituire prima della fine delle festività del capodanno.

Spero di riuscire almeno ad editare col po’ di carica che mi resta.)

 

Annunci

22 thoughts on “Limoni II

      1. Oh, i limoni… Il loro profumo…
        Aspetta, mia cara Dora.
        Tra un po’ vedrai un piccolo di limoni! 🙂
        Meraviglia.
        Ricordo bene i tuoi componimenti sulla tua amata piantina.

        :*
        gelsucciabianca

        Liked by 1 persona

  1. Germogli, virgulti, sussulti di vita…c’è un che di cosmico nel tuo rapporto che con le nascite, un senso della variegata mutabilità della vita nelle sue forme…Lasciami dire che lo stile lirico qui è particolarmente felice.

    Liked by 1 persona

    1. si, credo sia così
      grazie per il felice
      scrissi a seguito dell’osservare il cucciolo alberello. Mi sembra forte e fragile e ho paura a far qualunque mossa, ma cerco di aspettare e imparare

      ps: non so se arrivano corretti i commenti perché sono un pc vecchissimo che mi abbandona a tratti e non regge molti elementi
      ne avrò per giorni.

      Liked by 1 persona

        1. cerco di esserci in questo spazio mio/vostro anche oltre le mie forze fisiche e non solo fisiche, Franz.
          perché sai quanto senso di vita mi da la scrittura.
          mi spiace se con la tempistica pecco o se a volte salto dei commenti. Ma dopo una giornata può anche accadere di essere stanchi. O può accadere che non sempre funzioni la tendina come si deve. O può darsi abbia bisogno di più lucidità per rispondere ad alcuni commenti rispetto ad altri pensieri.
          pensa che sono tanti giorni che non riesco a rispondere nemmeno alla posta e non lo faccio per cattiveria o noncuranza.
          cercherò di migliorare.
          buon capodanno.

          Liked by 1 persona

    2. “Lasciami dire che lo stile lirico qui è particolarmente felice.”
      Così scrivi tu, Franz.
      E così sento anche io. E lo sento in modo particolare.
      🙂

      Brava brava sei, mia cara Dora.
      gelsuccia

      Liked by 1 persona

    1. speriamo ce la faccia a farsi giovanotto
      io osservo, non so cosa fare
      lascio faccia tutto da solo per ora, poi più in là…
      buona serata, Giorgio, e passa dei giorni sereni tra affetti cari e sano cibo, intanto che l’anno nuovo s’avvia tra noi

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...