Sulla dignità necessaria delle creature (Appunti)

Quando l’ho detto la prima volta avevo quindici anni.

Quando l’ho detto la prima volta sapevo che non era vero.

Non era tragico. Se il tragico – di destino – esiste.

Quando l’ho detto la prima volta avevo quindici anni. Mi sono

vergognata. non era vero. com’era vero

il dolore di una madre. la mia.

quando l’ho detto la prima volta mi sono vergognata. avevo già

ricominciato a vivere. Quando

l’ho detto la prima volta avevo quindici anni. Poi non l’ho detto più.

Quando l’ho detto la prima volta sapevo:

non era vero. non era tragico – di destino, se il destino non esiste -.

Se lo dico oggi mi vergogno. se lo dico

dev’essere vero:

se lo dico oggi: poi non lo dico più.

Quando lo disse la prima volta aveva […] anni. Il dolore di […]

Ogni umano potesse; non dirlo vero. Ma se lo dice oggi:

non lo dice più.

 

Annunci

20 thoughts on “Sulla dignità necessaria delle creature (Appunti)

      1. le date sono nostre convenzioni eppure ci portano le connessioni con eventi, la dimensione della distanza temporale, altro
        è che a volte mi ricordo, a volte no, attraverso la data, ma la sento importante

        magari ci torno

        sto riflettendo sul perché metto le date, si

        buona serata, Giorgio
        poi ci facciamo gli auguri di buon anno :*

        Liked by 1 persona

        1. Ci sono date che sono scritte sulla pelle…
          _________________________________________

          Ed è importante la data del giorno in cui si scrive qualcosa…
          Rifletterò anche io.
          gelsuccia

          Liked by 1 persona

  1. Eppure a volte sembra che a qualcuno sia riservato un destino tragico, forse non è vero, e forse certi destini sta a noi cambiarli, ma il caso o il fato spesso sono più forti delle nostre volontà. A qualcuno va tutto bene ed a qualcuno tutto male, senza merito ne colpa… quale bussola decide la direzione?

    Liked by 1 persona

      1. a volte anche io mi trincero in un angolino e resto immobile senza fiato quasi e mi pongo queste domande (quelle di giomag59) e ho gli occhi lucidi con le lacrime che vogliono scendere. a volte anche io resto ferma e non penso più.
        così succede a me, Dora cara. come a te… forse

        gelsuccia

        Liked by 1 persona

  2. Il peso insostenibile di una piccola frase…meglio la leggerezza dell’avvertenza di un istante, un silenzio canta e dice forse di più… non è un dire che conta, come tu stessa hai detto tra i tuoi commenti è un respiro…un soffio.

    Liked by 1 persona

    1. una frase di peso. ma parto da un momento personale molto difficile di tantissimi anni fa e mi trovo a riflettere sulla dignità umana. la connessione non la esplicito. ma ti dico sulla dignità:
      ce ne accorgiamo o meno si attenta ad essa continuamente. ci si attenta tra persone, a raggio stretto, ci si attenta governativamente; ci si attenta… potrei andare avanti, ma avevo già scritto un commento di risposta che è saltato per un errore di digitazione e non mi riesce di recuperarlo con le stesse parole che erano molto più nitidi di queste. A volte si leva dignità a un individuo o creatura o non so anche per pregiudizio. O per mancanza d’ascolto. O altro.. tante situazioni sono possibili. Pensavo a questo. La dignità… discorso che ci puoi spendere fiumi di pagine, di bei pensieri, di libri, e se ne sono spesi, e poi si perdono le vite, e poi vedi che succede? ti pare che il problema della fame sia solo riempire lo stomaco alla gente? o rimpiergli le tasche? ti pare che il problema dell’integrazione sia solo del forestiero che si parte e non si sa se arriva? ti pare che si parli, sempre, e sentendo il valore delle vite? quanti mondi immaginiamo cattivi o migliori e poi accanto? quanti piedi schiacciamo a terra e ci dimentichiamo sotto cosa può esserci. E qui mi fermo o vado avanti a morircene

      solo la traiettoria del mio pensiero
      eccola

      Liked by 2 people

      1. La leggo e rifletto…mi chiedo solo quale sia il confine tra dignità e orgoglio, tra solitudine e comunanza con il rischio che questa comporta…non sempre possiamo collegare come tessere di un domino tutti gli eventi del mondo, a volte, nella nostra “Monade” si gioca una partita che riguarda noi stessi e solo noi stessi…rifletti, anche, su questa mia traiettoria se vuoi…

        Mi piace

        1. non ho detto per nulla che tutto possiamo collegarlo razionalmente o consapevolmente
          ho espresso solo delle traiettorie di pensiero legate più di quello che credi a eventi d’ogni giorno
          non è un evento quotidiano il dover mangiare? ad esempio? quando diciamo ‘governo’ mica penso solo agli apparentemente grandi eventi.

          Liked by 1 persona

  3. E’ sul titolo “Sulla dignità necessaria delle creature” di questi tuoi Appunti che sto riflettendo.
    Credo che sia necessario iniziare da lì per poter entrare nei tuoi versi.
    Sto riflettendo, mia cara.

    La dignità… che si toglie a qualcuno per uno stupido pregiudizio, per una mancanza di qualcosa…

    Questi tuoi versi sono nati evidentemente da un tuo momento molto pesante avvenuto anni fa e…

    Mia cara Dora, tu fai giungere a me un soffio di qualcosa che io sto rincorrendo…

    :*
    gelsucciabianca

    Liked by 1 persona

  4. parliamo del destino quando d’improvviso accade qualcosa di brutto…o quando ci coglie la malinconia e cerchiamo una giustificazione alle nostre scelte. Il destino è colui al quale dare una colpa… “era destino…!” e lo mormoriamo a testa bassa… ecco come la penso io

    Liked by 1 persona

  5. Ricordo i miei quindici anni forse con nostalgia ma ricordo anche un episodio che avevo rimosso. E’ emerso alla superficie dopo avere letto questa tua poesia ed è stato doloroso ricordare, ma necessario… sì credo… necessario. Buona notte Dora cara

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...