si verserebbe (Appunti)

[…] venni acqua […] vidi l’acqua […] toccai acqua […]

[   ]

Ho visto l’acqua, poi sbarre, poi muro, me l’avevi detto

mi metteranno muro, e ho visto l’acqua, poi le sbarre, e

non ho visto; tocco a sangue la mia impronta di sangue

raschiata, a naspro di sale, come gli aranceti di Sicilia che

mai vidi, e

aspetto crescere il seme

che non diedi: calore, e me l’hai detto: mi

metteranno il muro, e l’altro muro, un cielo a muro […] Non è reato, murarsi vivi. E

pure fosse, non è pur questa la libertà? Ma fuori legge

umana, chiesi un bicchiere: ma

è troppo pieno, umana

mente, per annegare.

Chiedo un bicchiere. Per annegare. Si

verserebbe:

 

“[…]”

Annunci

24 thoughts on “si verserebbe (Appunti)

  1. Arsura di vita che acqua non appaga…questa voce che esprimi ai margini del mondo, eppure sensibile al mondo che la circonda: fragile e forte al tempo stesso…vien tanta sete da annegare per attraversare muri e rovi e confini spinati… intensissima questa, Dora

    Mi piace

        1. ti stavo leggendo e ti lasciai un commento nel tuo spazio, Marzia

          la poesia in questi casi si rivela ancor più rigenerante, credo… o spero…

          ti riabbraccio forte

          spero almeno la paura sia passata dai nervi e tu possa dormire un sonno tranquillo…

          notte…

          Mi piace

  2. Questo tuo verso “cielo a muro” è grandissimo, Dora ❤

    "tocco a sangue la mia impronta di sangue
    raschiata, a naspro di sale, come gli aranceti di Sicilia che
    mai vidi," ❤

    Ho letto solo una volta questo tuo Canto e… subito si sono conficcate in me le tue immagini…

    Sento tanta sete bruciante di vita che l'acqua non placa
    Annegare per passare attraverso sbarre e muro…
    Si verserebbe il bicchiere…
    "ma
    è troppo pieno, umana
    mente, per annegare."

    Con più calma torno.

    Dora cara :*
    Gelsuccia

    Mi piace

  3. Le mie prime sensazioni sono spesso quelle che poi rimangono ampliandosi.
    E così è stato anche per questo tuo Canto così intenso e bello.

    La stellina-lucciola questa notte ti guarda con luce più affettuosa e ti culla con una ninna nanna speciale
    Ascolta, Dora cara. ❤
    Amo molto questa voce e questa musica.
    gelsucciabianca

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...