– 5 dicembre 2016 – Si dispensa dalle parole

[…] si dispensa dalle parole. già hanno un nome

le cose e gli basta, non sapere della rottura di

eventi. non ci sono rotture, a dire il vero, come

la penso, perciò “si dispensa dalle parole” per

la diversità dei corsi e ricorsi. Non mi pregare a

tangenti tra le cosce come a cavare il buco dalla

vita che non diedi. non si sacrifica la patria del

corpo. perciò t’ho detto

“si dispensa dalle parole”. sto lavorando e

l’anno scorso a Roma si chiedeva un uomo

quanto diritto al tramonto, a contemplare

gli stormi, – se sono rimasti stormi, ché la folla

nelle piazze non è rimasta, e anche fosse, cambia

l’accento a fosse, non ci saranno vittime di se stessi.

non si sacrifica la patria del corpo, ma volentieri

sacrificherei la patria del corpo, senza sacrifici,

tutta azione e fiducia sanguinea che la stasi non va di peristasi e

la vita muta di volontà. è nelle cellule, ma soffochiamo

le cellule ogni giorno che annuiamo il capo all’impiccagioni

senza forca. Torniamo al verso: non è manco la folla, ma

quell’esser folli per essere chiari. Vorrei vedere l’ombra dei

cecchini finalmente alle mie spalle, e illuminarmi a senso

di nuca, senza riflessi d’un immagine non mia, perché

non si sacrifica la patria del corpo. Non conosco altra

politica al di fuori di me. Di te. Di sé. Fai camminare

i cuccioli da soli. Se non camminano rotolano, non preoccupare.

[…]

Annunci

21 thoughts on “– 5 dicembre 2016 – Si dispensa dalle parole

          1. Io ho votato No perché credo che non è in questo modo pasticciato e protervo che si cambia la Costituzione che è l’unico collante forte in questo paese. Al dilà delle brutte destre abbiamo anche una sinistra fragile e smunta, senza peso reale né credo in un cambiamento…I 5 stelle? Troppo confusionari e poco credibili a livello di statisti in grado di traghettare un cambiamento condiviso…però credo anche che la gente non è più disposta a bere ogni fandonia televisiva per quanto vestita di presunte certezze. Insomma una scossa c’è stata meglio della palude ignobile dei giochini parlamentari…staremo a vedere.

            Liked by 2 people

  1. “è nelle cellule, ma soffochiamo
    le cellule ogni giorno che annuiamo il capo all’impiccagioni
    senza forca.”

    “Fai camminare
    i cuccioli da soli. Se non camminano rotolano, non preoccupare.
    […]”

    E leggo la tue “piccole” grandi parole e rifletto, Dora cara.
    Grazie.

    :*
    gb

    Liked by 1 persona

  2. Al di là dell’occasione politica, ci sono cose di una bellezza che non ha bisogni di commenti:

    Non mi pregare a

    tangenti tra le cosce come a cavare il buco dalla

    vita che non diedi. non si sacrifica la patria del

    corpo.

    Leggerti è spogliarsi dalle foglie.

    Liked by 1 persona

          1. sono molto belli i tuoi versi che danno emozioni a Ф e a me, emozioni che non sono molto diverse secondo me.

            a me piace molto sentirmi come mi sento dopo aver letto i tuoi Canti.

            grazie Dora

            bacini dolci
            gelsucciabianca :*

            Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...