La scoperta del mare

(A loro)

 

Sulle ginocchia.  Piangevo.

L’hai leccata. “Bucia”. Scopristi il mare,

la prima volta, nel mio dolore. E fu la gioia.

Nella tua lingua. Ridevo

sulle tue labbra

 

Annunci

21 thoughts on “La scoperta del mare

  1. Oh, la scoperta del salato in una lacrima che ti scende sulle guance leccata da un piccolino (un “cucciolo”, una tua piccola creatura poetica) prima che tu faccia in tempo ad asciugare la tua lacrima di pianto.
    La scoperta del mare, sì sì.

    “Scopristi il mare,
    la prima volta, nel mio dolore. E fu la gioia.
    Nella tua lingua. Ridevo
    sulle tue labbra” ❤

    Dora, è bellissimo questo tuo canto.
    "Ridevo sulle tue labbra"
    E' musica, in molti sensi, che rompe il pianto e si mischia al ridere.
    "E fu la gioia"

    Mia "minima" grande Dora.
    :*
    gelsina sta leggendo e rileggendo i tuoi versi
    Ogni tua parola che ricopio qui diventa mia
    Tu lo sai…

    Liked by 1 persona

      1. sì sì, tu lo sai. io lo so 🙂

        “Scopristi il mare,
        la prima volta, nel mio dolore” ❤
        Un altro cuoricino per te, Dora cara.

        Questa notte la stellina brilla forte per te e poi accende una sua luce particolare per darti riposo.
        Dormi bene, mia cara.
        A ritrovarci
        :*
        gelsuccia

        Mi piace

          1. ” “Bucia”.”
            E il suono di questa parola riempie di una particolare sorridente emozione.
            “Bucia” senza r…
            Come è più dolce detto così da labbra che scoprono solo pochi dentini piccoli.
            Come viene il desiderio di una carezza verso quel “piccirillo”… che ha “scoperto il mare” in una lacrima leccata
            :*
            gelsuccia
            In una parola hai fatto sentire moltissimo, Dora cara.

            Sì, io rileggo e rileggo e rileggo… 🙂

            Liked by 1 persona

                    1. Oh, Dora, grazie.
                      I suoni più belli per me in accordo con i miei sogni, mi hai augurato 🙂

                      Io desidero per te musica-luce-fluire di vita

                      Buona notte, mia cara
                      gelsuccia

                      Liked by 1 persona

      1. Io ero più grandicello perché la mia città non è sul mare e vederselo d’improvviso davanti agli occhi fu folgorante. Sicuramente è successo anche a te e ovviamente eri troppo piccola per ricordare il momento preciso.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...