col collo fermo sulla metropoli (Appunti)

[…]

[è reale?] quando lasciasti un morso, con

un morso nella bocca, la pelle terrestre

spacco il gelo dal bolo di fuoco, risalita di

viscere, quando lasciasti un morso con

un morso nella bocca le spugne del mare

fecero onde di mollica inzuppate nei

sudori intermittenti della notte appiccata [è fuoco?]

dall’oscuro dei corpi celesti, quando lasciasti un morso

con un morso nella bocca la bava di latte lisciava sulle

mandorle le lingue di vento […] aprì le mani [è spirito?]

mutarono farfalle [non è surreale] farfalle volarono, si strinsero i pugni:

[non è surreale] tartarughe in difesa d’attacco […] quando lasciasti un morso

[non è surreale] con un morso nella bocca, ciucciando insapore il sapore che

tu conoscesti [non è bambino?], si strinsero i miei occhi picchiati a palpebre da

un colpo di coda [non è di pesci, ma se i pesci?], e tu piangesti,

come piangono le stelle nel

gorgo spiraliforme di tutte le correnti; e le giraffe di metallo [non è lavoro?]

col collo fermo sulla metropoli […] [alea metafisica]

[…] [è reale]

 

Annunci

26 thoughts on “col collo fermo sulla metropoli (Appunti)

  1. straniamento ed immersione…una tecnica che conduce il lettore per una via subito da te sbarrata (lavori in corso?)…il raffinato gioco di endiadi reale/surreale ci conduce verso la metropoli metafisica (un notturno alla Dechirico?) sul sapore di bocche bambine (bambine?) che ciucciano linfa…baci che sono anche morsi alla vita…emozioni sai procurare, sai, Dora?

    Mi piace

    1. scrivo quel che recepisco (forse che mi ‘morde’, anche a me, perché io scriva, continui a farlo)
      ci sono cose, gesti, figure, in più o diverse che elenchi nel commento e credo sia bello anche accada questo quando qualcuno mi legge
      non so se emoziono, ma…

      Liked by 1 persona

                    1. Okkei! Acciaio inox, allora, di quello bello lucente che quando vai in bici sei un pericolo per le rifrazioni e i bagliori di sole che si imbattono sulla tua levigata “armatura” corporea! 😀

                      Liked by 1 persona

        1. è collegato alle tue parole “scrivo quel che recepisco (forse che mi ‘morde’, anche a me, perché io scriva, continui a farlo)”
          🙂
          gb

          tu emozioni, Dora cara, sì sì.

          Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...