la sciarpa

[…] l’ebrezza della sciarpa a collo – finché dura -, non te

lo chiedo – t’ho incontrata, ieri -: hai dimenticato? Solo perché i cerchi

sono andati via, troppo presto, senza fumo, forse solo per quello, perché

ti fai il segno netto della croce e hai patti con l’oltre a cui

non pensavamo, mica, ci pensavamo? Non ricordo, davvero. Mento,

ma è il modo in cui pensavo: non era d’oltre, tanto attaccata alla vita

di queste parti. Non ricordo, dunque: davvero. O non so

se tu ricordi. L’ebrezza, della sciarpa al collo. E manco

ho preso mai l’aereo, sai?, ma tu pensi pericoloso,

il volo, con la sciarpa al collo? Annoda bene se ti capita. Ma tu

 

lascia, lasciami, senza fede, respirare. Ho una vita in gola:

urla

[…]

Migrammo gli anni a venire […]

 

[…] – finché dura –

 

Annunci

28 thoughts on “la sciarpa

    1. esperimenti pericolosi che si fanno tra amiche quando si è molto molto giovani. E incoscienti, forse. E ti chiedi, poi, dove tutto finisca, le amicizie, ma soprattutto le intimità di quelle amicizie. Farsi adulti non sempre è ricchezza, anche se sembra renderci più saggi, ma so, poi, che non è così. Poi c’è la fede di mezzo a separare e io questo non l’ho mai voluto accettare, non ho mai voluto accettare, anche se mi rendo conto che non è la fede, ma le comunità, qualunque sia il giro, a cui si decide di aderire. Per me l’arte lo fu da sempre, sia pur da non artista. Per altri è Dio e i fratelli. Per altri e per me oggi è un cammino senza vero orientamento perché l’orientamento mi va in modo diverso da come siamo soliti pensare le direzioni
      Poi son giorni strani. Ho ripreso a prevedere. MI fa paura. Ma è tutto vero. E mi fa paura ancora di più.

      Liked by 2 people

      1. la tua è veggenza poetica non te ne spaventare…l’esercizio continuo dell’ascolto e dell’estensione percettiva, crea , a volte, questo effetto…può essere un dono assolutamente naturale…rasserenati il ciclo vitale è un eterno ritorno e tu lo sai…

        Mi piace

          1. Sei in uno stato di iperpercezione…accettalo, ripeto…spero non siano cose brutte…in quel caso l’ansia si coprirebbe d’angoscia…quando ti ccade aggrappati al presente ai suoi odori ai suoi tatti …questo sento di dirti ora, ma non sono nelle tue sensazioni…la natura è , come sai straordinaria…e tu sei in simbiosi…non è una cosa brutta.

            Liked by 1 persona

                  1. Scusami se te lo chiedo. Ma mi vedi nel lettore? Mi trovo con 2 follower in meno non vorrei che per errore tu non mi avessi tra quelli che segui…a me è capitato con te e ho dovuto rinnovare il follow…se controlli mi fa piacere.

                    Liked by 1 persona

          2. Oh Dora, appena posso, ti scrivo in pvt.
            Stordisce, sì, pensare “cose” (non è proprio solo un pensare, è di più) e vederle accadere.

            Ci sono però situazioni in cui le “percezioni” sono stimolate al massimo, troppo, e…

            Mia cara, non angosciarti.
            Si è fatti in un determinato modo e… bisogna accettarsi
            Bisogna anche stare attenti però a tutto quello che può aumentare le nostre “visioni” che poi accadono in realtà.

            Un abbraccio, Dora cara
            gb

            Liked by 1 persona

  1. “L’ebrezza, della sciarpa al collo.”
    E tanti ricordi di avvenimenti pericolosi incoscienti che si cercavano da ragazzi.
    (ricordo i miei tuffi da un picco altissimo con una pozza di mare dove entrare senza correre rischi)
    Quanti pericoli veri corsi e quanta “ebbrezza” incontenibile.

    Poi gli anni passano…
    Idee diverse separano…
    “Ma tu
     
    lascia, lasciami, senza fede, respirare. Ho una vita in gola:
    urla
    […]” ❤
    E ti poni mille domande sulle intimità forti che c'erano.

    Talvolta l'ebbrezza torna in noi che siamo anche quei ragazzi ancora…
    A me capita.

    Dora cara
    :*
    gb

    Liked by 1 persona

    1. si, anche dalle mie parti c’erano ragazzi che si lanciavo (credo ancora si lancino) dalla costa alte centinaia di metri. Era stupendo guardarli, ma pericolosissimo, credo, e certo…
      provo a immaginarti in questi voli a precipizio… ma dai!
      buona giornata, cara
      diamoci una sistematina per il da fare odierno 😀
      ma giusto una sistematina piccola, oh!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...