con una carezza nella mano (Nota)

(Al micino dall’occhietto accecato, alla sua bellezza e al suo dono, oggi.

Un pensiero semplice…)

 

…………………………………………………………………………………………………

Sono tornata dal pontile con una carezza nella mano: il tuo manto a me sporto

diretto e fiducioso, senza fiducia, diretto, naturale, senza bisogno di fiducia.

Il tuo occhietto cieco mi fa paura e ammetto la debolezza di non riuscire a

guardarlo, di affidarmi all’altro, con cui mi hai vista in sosta, nei tuoi altri sensi.

Torno adesso dal pontile con una carezza nella mano: il tuo manto a me sporto.

La tua gamba dev’essere guarita, ma sei salito a me e non mi sono chiesta come

sei salito, se la tua gamba era ancora zoppa. Così naturale sentirti nella mia ragione,

perdere necessità di ragionare sui perché di tutta la fede, senza bisogno di fiducia,

per una carezza chiesta che s’è fatta dono: il tuo manto nella mia mano, lungo

lungo, fino al contatto; ma ci eravamo già visti, (sentiti), vero? tu con l’occhietto

cieco, io cieca totale, tutto l’amore che volevo, non m’aspettavo, tutto l’amore, senza

fede, solo il tuo manto che mi carezza il palmo…

Grazie…

Annunci

23 thoughts on “con una carezza nella mano (Nota)

    1. come stai con gli occhi, LuxOr? Ritrovandoti tra i nostri articoli mi vien da pensare che vada meglio…
      Si, quando vado al mare, al mio rifugio, incrocio tantissimi micini che sono nati proprio lì e ci vivono. Non saprei manco contarli: sono una grande famiglia: abbondanza di vita e di naturali tenerezze

      Liked by 1 persona

  1. Che emozione grande, Dora cara, mi è giunta.
    Quella carezza è affetto semplice puro per te e per il micino, da creatura a creatura.

    “tu con l’occhietto
    cieco, io cieca totale, tutto l’amore che volevo, non m’aspettavo, tutto l’amore, senza
    fede, solo il tuo manto che mi carezza il palmo…
    Grazie…” ❤ ❤

    Fai cogliere tutto, Dora, proprio tutto.
    Tenerezza bellezza "naturale"

    Mi piace moltissimo questo tuo canto.

    Un abbraccio(anche dalla stellina-lucciola)

    gb

    Liked by 1 persona

  2. Come accarezza quel tuo “con una carezza nella mano”.
    Io sento proprio la carezza che viene data e… scambiata.
    Io ti apprezzo moltissimo per queste tue semplici espressioni che sono così grandi e vive.
    E apprezzo te, Dora, a cui quelle parole arrivano, parole che tu doni a noi che ti leggiamo.

    La nostra stellina-lucciola è luccicosa al massimo questa notte. Non so il perché.
    Forse è innamorata? Troverò un modo per parlarle con affetto.
    Faccio così. Prendo un aquilone e vado da lei e…
    **Vuoi venire con me, Dora cara, “con una carezza nella mano”?**

    Riposa bene.
    Con affetto
    :*
    gb

    Liked by 1 persona

  3. 🙂
    non sono una buona insegnante, Giorgio, e ancora non so rendere appassionante una lezione, ovvero non so proprio come articolarla viva… Ma voglio sperare che poco a poco trovo percorsi
    I “Tagli” me li trovo vivendo e per questo penso che anche chi mi legge, come te, li può trovare vivendo, si! solo lì.. forse anche senza quella che chiamiamo “comprensione” in senso logico
    buona serata!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...