Bambina, sperami

[…], arso di freddo, il monumento nacque

alle terre sconsacrate da cosciente incuria.

 

Fai una duna viva, modella, mani bambine, non

fare morte dipinta a galla d’un arsenale vuoto

d’apparizioni lucubri, spariti i corpi, bassorilievi,

nel sottoscala della corrente. Monti di corallo ardono

rinascite di bacini rossi senza cicli di luna: alghe verdi

impastate a sangue. Sperami, bambina, lo stupore del creato

scellerato dall’uomo, sperami nel ventre d’un’acqua sporca

ancora in fonte. Batteri ormeggiano l’ostinazione ai cicli

sulle carcasse fertili di malanni e fiori: spume di gigli […]

spugne […] di sale.

 

Bambina, sperami, lo stupore del creato […]

alghe verdi […] verdi […] capelli

[…]

 

 

 

 

Annunci

9 thoughts on “Bambina, sperami

  1. “Sperami, bambina, lo stupore del creato”
    “Bambina, sperami, lo stupore del creato […]
    alghe verdi […] verdi […] capelli”
    Che bello è quel tuo “sperami”, Dora, che rafforza “spera”!
    E c’è da rafforzare!
    Una speranza forte è in questo tuo Canto
    Che gli occhi dei bimbi possano avere e cercare una speranza…

    Dora cara, spero tu sia già nel letto al caldo.
    Anche io non sono in massima forma…

    La stellina ti invierà le sue dolci melodie di luce, mia cara
    :*
    gelsuccia

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...