Kira

14/10/2016

 

Mi raggiunge. A metri d’altezza, il mare,

sbatte in faccia, scali di coscienza. L’approdo è dentro, nel

cappottino spiovente, acqua docile dagli occhi. Ieri sera

ho alzato nel bavero protezioni di tenerezza, quella che

si fa la solitudine quando dimentica il nulla, ma col nulla l’oblio.

In questo involucro la pace, a pensarci, fa quasi straniamento, si

sporge fuori a nasino; l’occhio lungo, lo sguardo a fondo: nascosto

alla violenza dell’umano se non comprende; esposto

alla cagna rossa che manco lo guarda e non mi morde.

L’avvicinamento riconosce la distanza tra noi; senza

abbai, senza parole, senza illusioni che comunicare sia

necessario e possibile con linguaggi non muti. Siamo

il silenzio a vicenda, fuori ideali, fuori timore; qualche

rischio senza pericolo, quello si, di caderci addosso, d’abbagliarci e

morderci sulla strada unica, di pontile e di fronte, per istinto

in difesa del previsto che non sappiamo quanto reale avvenga. E

non avviene. Ci esistiamo ogni sera: passaggio, ripetuto a più corsi,

d’un’animale e un’animale, femmine uguali, di diversa specie:

l’umano definirebbe così. Ed è così. Ma si potrebbe chiederlo

alle mammelle vuote quanto dura questa verità

[…]

Ti sei tuffata, quel giorno, incontinente;

l’avrei fatto anch’io […]

 

 

Annunci

33 thoughts on “Kira

    1. a volte penso se si potesse diventare pietra di lava, incrostata a sale, battuta solo da luce, venti, pioggia, mare; dal cuore della terra che continuerebbe a fluire e così l’universo. Ma sarebbe pace al fondo d’una creatura umana? E c’è una pace in certe rocce?
      Un abbraccio, Massimo
      Grazie

      Liked by 1 persona

    1. a volte si va a fondo senza affondare e la risalita ti fa un senso di pace così strano, come strano è andare al fondo dell’umano e non toccarlo mai, o volare nel cielo sapendo che sulla nuvola non ti ci puoi sedere. Allora scivoli sotto le stelle, nel passo, e tutto intorno sono altre creature e ci si avverte presenza. E niente… tutto.
      non so quanto sia inquietante, quanto bello, anche, sentirsi esistere così.
      Ricambio l’abbraccio a flussi di cuore
      buon sabato, Svirgola

      Liked by 1 persona

      1. “Allora scivoli sotto le stelle, nel passo, e tutto intorno sono altre creature e ci si avverte presenza. E niente… tutto.”
        “E niente… tutto”
        Per me è un tutto importantissimo dove ci si può trovare del tutto.
        gb

        Liked by 1 persona

                    1. non mi cambierei per nulla che il mondo imponga: questa è la mia consapevolezza quando ascolto la vita più elementare, come dici tu, primaria? insomma quella

                      notte Franz
                      sogni primigenii per te 😀

                      Liked by 1 persona

  1. Ho colto te e Kyra con ciò che scorre in voi e appare dai vostri occhi.
    Quanto vi assomigliate… lasciamelo dire.
    Affetto per te in Kyra e anche Kyra ti vuole bene oh sì…

    E quanto è vasto il tuo potere di entrare e ascoltare la vita più elementare. 🙂

    Grande è come mi hai fatto giungere questa tua passeggiata sul pontile.
    Due creature schive e “belle”…

    “Ieri sera
    ho alzato nel bavero protezioni di tenerezza, quella che
    si fa la solitudine quando dimentica il nulla, ma col nulla l’oblio.” ❤

    Tu sei davvero lava che ribolle continuamente e giunge al mare…

    Sempre un "minimo" tuo Canto che a me dà emozione molto forte perché lo sento anche "mio".

    Mia cara Dora…

    La stellina-lucciola ha ascoltato tutta la storia di te e di Kyra e sta piangendo di una "armonia" speciale senza confini

    La sua luce ti illumina questa notte
    :*
    gb

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...