Allacciarsi (Appunti, 2/10/2016)

[…]

 

allacciarsi

 

con la premura inconsapevole della terra quando

accoglie il seme, il fiore, il ramo, il frutto, il vento, la caduta, la

raccolta

nutrirsi

con latte di fico, tra occhi di mandorlo

 

allacciarsi

 

con la premura inconsapevole della rena quando

accoglie la sete salata, dolce, dell’acqua assolata dall’ombra di luce

 

allacciarsi

 

con la premura delle madri, dei padri, che salvano i cuccioli al

cuocere della brace naturale, nel mezzogiorno del cerchio

 

allacciarsi

 

con l’ardore degli amanti (“quelli che si amano”) nelle religioni del corpo

 

allacciarsi

 

con mani di salvezza

sospesi alle vite

 

abbracciarsi

 

[…]

Annunci

11 thoughts on “Allacciarsi (Appunti, 2/10/2016)

    1. imparo molto osservando la natura intorno, anche le altre nature, si, diverse dall’umano
      “immemore”: essere immemori è forse impossibile perché ogni nostro gesto è comunque un vivere ricordando inconsciamente che stiamo vivendo. Sono processi cognitivi sottilissimi, a volte incomprensibili

      Liked by 2 people

    1. si… quanta solidità e quanta fluidità, quanto respiro… in un allaccio
      grazie Lidia per questo tuo commento
      ti esprimi sempre con una particolare sensibilità
      Un abbraccio con l’augurio di una dolce serata per te

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...