Cemento (o La rotta delle acque) [Appunti, 1/10/2016]

[oranghi di città

‘scillano tramonti

a bordo cemento]

[…]

“Sei solare”, le han detto;

riconoscere la vita in un negozio di carni morte

dev’esserci una noce di saggezza

nelle cellule, l’ostinazione alla vita prima

dell’ultima notte, pazzia, dei tempi.

[…]

“egoistico tenermi corpo […]

mi lascio cenere”, lasciatela cenere

fecondare le nevi, sul bacino aperto

battuto a monte […]

[…]

la rotta delle acque costringe la vita

a luce e soffio; urli

identità naturali, prima d’ogni visto

sai le viscere sradicate, le radici d’ogni dove

la rotta delle acque incide l’urlo vivo sulla sorte

nulla è a caso, è un caso, sopra il vivente, esposto

a tavole, rotte le tavole, una culla di salvezze

da mano a mano, catene di persistenza

tra montagne d’uomini, è la montagna che viene, s’allunga al lido, dal lido

all’onde, dove il passo è un rigurgito senza ombra né eco, piangi bimbo piangi

nel petto cavo dell’angelo, quanta carne in corpo ha il miracolo […]

[…]

“quanta carne” […]

[orango di città

strilla, oscillando, stilla,

tramonti, deserto,

meridiano di cemento,

armato, curvo di luce]

[…] quanta carne ha in corpo il miracolo […]

 

 

Annunci

22 thoughts on “Cemento (o La rotta delle acque) [Appunti, 1/10/2016]

  1. Bello, bello questo canto/appunto nelle sue oscillazioni ai confini tra la città e la giungla di inaccessibili sentieri che vi si nasconde…lì, nel /tra il cemento l’orango danza verso nuovi tramonti sulla rotta dell’acqua…( non è un tentativo di riscrittura, ma un rimbalzare di immagini come mi vennero nel leggerti)

    Mi piace

                    1. la poesia si rigenera sempre nel mezzo tra il sé e altri da sé, credo
                      quindi potrebbero essermi mancati loro
                      In realtà in queste sere la mia attrazione più forte sono i pipistrelli
                      poi c’è Kira: una cagna nella cui curiosità esplorativa e in certe impulsività forse mi ci vedo
                      poi altre creature… come i gatti che son tanti quanto un branco di pescetti

                      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...