Conserva

[…] registrare tutto, tutto dimenticare, conserva,

la bontà della marmellata durata ad aspro di

limone, dal ramo svelto, svelto, registrare,

segnare, dimenticare tutto, l’ossessione dell’

uccello abbrancato nella pelle con unghie a

uncino, sottobosco, il bambino immaginario

che vorrebbe ogni madre, il padre, la crescita

del seme, la rivoluzione in atto a cellule

autonome, vuolimi bene, – sui piedi -, ricordare,

ricordami, volerti bene, dalla radice svelta, svelta la carne più

bruna, l’oscura notte che spalleggia, trafora, sotto

ventre di luna, fondata a l’acque, partorisce il girino

accaldato dal branco, la corsa vuota nel pieno, vita e morte in

origine, l’eletto ed altri: una mutazione senza volto

a venire. Verrai, volto, mi chiedo, verrai

corpo, ha la luce? Colmarsi e vuotarsi, registrare, tutto, dimenticare,

d’ogni nascita la venuta. Disse un uomo “io mi ricordo” era il ventre di

mia madre; disse mio padre, mi ricordo,

mai gli chiesi, di mia madre,

nel ventre, come rispondermi?

Registrare, tutto, dimenticare […]

Conserva.

 

 

Annunci

36 thoughts on “Conserva

    1. conservare la vita, preservarla, in quello che si distingue, ma porta in se radici?

      il bello… il brutto… si, difficile selezionare… ancora più difficile provare una mutazione del brutto in qualcosa di bello
      buona giornata, Vittorio
      mi getto nella mia sperando ne venga oggi qualcosa di buono 🙂
      lo auguro anche a te!

      Liked by 2 people

    1. riflettevo su come la nostra memoria ricorda rispetto alle nascite, quelle avvenute, quelle non avvenute; come ci portiamo per legami e tagli le nostre radici
      ma l’ho detto in altro modo, come mi vennero parole ‘non mie’, sia pur dette da me, quindi anche mie
      la natura nel suo complesso è meravigliosa, misteriosa e m’affascina la genesi, sempre

      è interessante quel che osservi sul grido… un grido umano, d’un umano animale? si, mi piace così
      grazie….
      dopo cena spero di riuscire a passare nel tuo spazio, finalmente 😉

      Liked by 2 people

    2. @Profumodicarta

      “Un grido confusionale e districato tra…”
      Che bel commento per un canto bello, Profumodicarta (che meraviglioso profumo è quello della carta)!
      🙂
      gb

      @ erospea
      Torno con calma, Dora
      Ti abbraccio
      Il “girino” è presente in molti tuoi scritti.
      gb

      Liked by 2 people

        1. come potrei non averlo notato? 😉
          e così ho colto molto altro…
          sempre la meraviglia della natura
          è quel “conserva” che è anche nel titolo che è molto importante
          poi torno, Dora, più tardi
          buone ore
          gb

          Liked by 1 persona

      1. ci sono parole che cadono nelle nostre aperture grandi e piccole, o penetrano la porosità di quella membrana che ci divide e ci unisce spesso o in qualche punto. Poi, a volte, ci sono manti vitrei che bloccherebbero il passaggio da fuori a dentro, da dentro a fuori, ogni scambio, se non fosse che certe parole hanno il potere – enorme – di fendere. E mi si fanno necessarie.

        Liked by 1 persona

  1. Tra i gangli di memoria carnale , a pelle, tutto si serba , e il bene e il male: indistinte oscillazioni di vita, compreso l’ovattato suono del mondo che ci riserva il viaggio nel grembo materno…tutto si serba, ineluttabile, tra le sinapsi ed il cuore…e l’oblio è solo il pallido desiderio di andar via da tutto:
    Non v’è nulla di più nuovo dell’antico… conserva.

    Liked by 2 people

    1. solo su una cosa non mi trovo: l’andar via da tutto
      c’era, invece, tra le parole come mi sono venute proprio quello che dici: la sensibilità alla genesi in ogni punto e a ogni livello della vita delle creature, genesi difficile da recuperare nella memoria in forma di consapevole, nitido e appartente ricordo, ma…
      non riusciamo a ricordare la genesi nostra, da madre e padre, né possiamo ricordare la genesi di una creatura, ma nella memoria del corpo le genesi ce le portiamo, questo è certo
      ecco
      questi pensieri mi venivano e con parole di voce mia, ma non mia
      sai come intendo questo che avviene spesso e fa impersonale la scrittura
      umilmente ti descrivo come m’avviene

      Liked by 2 people

        1. sì, Franz.
          anche io molto umilmente mi accosto con una mia cura speciale ai versi di Dora, versi “così accorati sull’origine di noi e delle cose tutte…” versi pervasi dalla musica di Dora che è in lei e che va oltre…
          gb
          🙂

          Liked by 2 people

  2. “genesi difficile da recuperare nella memoria in forma di consapevole, nitido e appartente ricordo, ma…”
    sì, Dora cara, così tu hai scritto e così è per me anche.
    questa sera prendo queste tue parole perché sono anche mie.
    e mi limito a ricopiare questi tuoi versi come commento
    “Registrare, tutto, dimenticare […]
    Conserva.”
    c’è tutto quello che ho sentito leggendo il tuo Canto bello.

    Che tu possa riposare bene con la luce delle stelle più lucenti e con la loro musica
    con affetto, Dora
    gb ❤

    Liked by 1 persona

    1. Le mie…parole, sono sempre vostre: Prendile quando vuoi: Ne posso solo essere felice perché vuol dire che ha un senso scrivere, che la scrittura non resta solo mia
      Buona giornata, cara
      Spero tu abbia dormito una notte di sogni luccicanti
      Bacini 😘

      Mi piace

      1. Le tue parole partono da te e giungono a me e da me si rivolgono a te ancora e agli altri.
        La tua scrittura compie un lungo viaggio
        Bacini, Dora
        🙂
        gb

        Mi piace

          1. c’è bellezza in questo flusso di sensibilità da una persona all’altra, onde che vanno e vengono e che bagnano più vite.
            è un atto d’amore.
            buona serata, Dora cara
            gb

            Mi piace

            1. ed è un flusso che si trasmette anche alle generazioni future? ed è un flusso che ci porta anche le passate? è tutto un continuo? Riconoscerlo anche attraverso i nomi è possibile? a volte si
              Notte, bella Gelso

              Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...