Le favole con gli occhi grandi

[…] ti tengo sulle ginocchia, ti tieni,

ti racconto che ho dimenticato tutte

le favole, quelle con gli occhi grandi. Mi guardi,

mi chiedi cos’è l’amore, non te lo so dire, “È

come adesso ti guardo”

Hai gli occhi grandi.

Rido

Hai fatto gli occhi piccoli! guarda!

piccoli, piccolipiccoli.. Come i miei?

“Tu hai gli occhi grandi… e…questo na-sii-noo…”

Ridi, fai gli occhi piccoli,

piccoli: grandi, grandissimi; è

così l’Amore?

 

Ti tengo sulle ginocchia, mi tieni.

Dimentico tutte le favole.

 

A tutti i piccoli, in ogni dove… (E se non hanno occhi per guardare, ovunque abbiano occhi; siano mani o un piede, bocche chiassose o respiri sottili, …, …)
Annunci

21 thoughts on “Le favole con gli occhi grandi

    1. mi piace molto questo pensiero che hai espresso, grazie!
      pensavo anche ai bambini che, purtroppo, sono in zone, o in situazioni, dove restare ‘piccoli’ e conservare la ‘meraviglia’ sembra quasi un miracolo…
      Buona notte, mia ‘piccola’ Marzia 🙂

      Mi piace

  1. il sorriso dei bambini e il loro calore sono la nostra vita e il nostro domani. Stasera ho passato qualche ora con la mia nipotina e la tenevo in collo come fosse una bambola… un amore infinito! Ed è questo amore quello che dovrebbe nutrire tutti i bambini che creato, in ogni dove e al di là di tutto. Sento forte il tuo messaggio di stasera e ti ringrazio per allietare così il mio pensiero prima di andare a dormire. Un abbraccio …a domani :-*

    Liked by 2 people

    1. “criature” è una parola che mi piace sempre
      poi la cosa ancora più bella è che mentre ieri scrivevo queste ‘minime’ parole (ero sulla mia Bianca) è passata una criaturella bellissima e sorridente con la sua famiglia

      buona domenica

      Liked by 1 persona

  2. Oh, gli occhi dei bambini…
    Mi è venuto in mente ora, leggendo i tuoi versi un filmato che ho visto giorni fa.
    Una bomba ha scavato un cratere grande nel terreno (non ricordo dove esattamente)
    La pioggia ha riempito questo buco molto vasto insieme alle sporcizie.
    Per i bambini del luogo tutto questo è divenuto una piscina in cui gettarsi, tuffarsi, giocare…
    Loro giocavano a buttarsi l’acqua, nuotavano con la bocca aperta in quella melma scura. Io mi sentivo colpevole e molto.
    Ho visto anche il loro sorridere, ma i loro occhi, no, quelli hanno detto qualcosa di terribile a me.
    Eppure un lampo di meraviglia era in loro… in qualche attimo c’era, sì.
    Gli occhi dei bambini però non dimenticano crescendo ciò che hanno visto, no…
    Vorrei poter tenere quei bimbi sulle gambe e ninnarli e non farli svegliare dall’incanto che è dovuto anche a loro.
    Abbraccio tutti i bambini, anche quelli che sono in noi adulti.

    E’ bellissimo il tuo Canto, Dora cara ❤

    Con affetto
    gb
    A ritrovarci

    Liked by 3 people

    1. abbiamo bisogno, si, anche di questa delicatezza; bisogno di riscoprirla come forza naturale d’esistenza nella vita; quella vita che troppo tendiamo a distruggere… con tanti piccoli che nemmeno riusciranno a diventare grandi
      quanta responsabilità abbiamo…

      abbraccio, Gilda

      una bella domenica per te!

      Liked by 1 persona

  3. Appena ho letto…”occhi grandi” mi è tornato alla mente il titolo di un libro “Donne dagli occhi grandi” di Angeles Mastretta. Anche qui c’è una madre che narra alla figlia la storia delle sue antenate come se fosse una favola. E come in ogni favola cerchiamo, noi adulti, una morale…un finale 2.0…un altro modo di vedere le cose per dare un senso alla storia raccontata e forse alla vita. Le donne che hanno gli occhi grandi, forse sono quelle che immagazzinano più luce nella loro anima e quindi sono quelle che amano di più e per questo soffrono di più. Trovo il tuo pensiero dolcissimo e bellissimo. Complimenti.

    Liked by 1 persona

    1. non ho letto il libro, ma lo prendo come un bellissimo suggerimento…
      non pensavo solo a una madre… o a una nonna… anche se la prima immagine che mi venne era quella….
      pensavo a una persona più adulta e a un cucciolo, questo si… e…
      mi piace molto il tuo commento…
      è vero… tendiamo a cercare una morale… e poi non sempre funziona… allora diventa importante il percorso del raccontarsi la vita… ed è memoria e presente, speranza d’amore che si trasmette perché duri…
      Una dolce serata per te
      grazie…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...