Tagli (96). il sangue non si scioglie

[…] terra di sangue, s’è sciolto il sangue,

ventri fecondi, infecondi, miracolo, n’è

miracolo, cosce sporche, mani sporche, teste

sporche, so’ figli di sangue, cuore, so’ figli di Dio,

Gesù Cristo messo in croce, so’ figli d’uomo,

miracolo, ventri fecondi, infecondi, fede all’

amore, diffida a Dio, miracolo, n’è miracolo,

senza fede, gesù cristo messo in croce, so’ figli

a sangue, mani di sangue, il sangue agli occhi,

volto santo, pure so’ figli, madonna mia,

beata vergine, verginella, miracolo, n’è

miracolo, catena d’oro

che non si scioglie […]

 

Erano tutti figli miei, so’

figli miei, volesse

quel bel volto santo […]

Mistero di fede

la vita “..turnasse a nascere…” […]

 

[…] s’è sciolto il sangue

[…]

catena d’oro

che non si scioglie […]

 

Non giudicare […]

non giudicare […]

non giudicare.

Annunci

49 thoughts on “Tagli (96). il sangue non si scioglie

  1. Mi fa pensare a qualcosa di ancestrale, superstizione e fede, speranza, la prima parte la immagino declamata da una sciamana in una grotta, una sibilla. Tutti figli… mi hai fatto venire in mente, in questi giorni di “emergenza” cronica, ai cosiddetti “minori non accompagnati”, quei ragazzi (d’età, ma vecchi per esperienze) che scappati dal loro inferno arrivano qua, e solo per un caso del destino non sono nostri figli.

    Liked by 1 persona

    1. oggi a Napoli si festeggia il santo… San Gennaro…
      Ma ho divagato… dal santo son finita tra le pieghe… e non solo le pieghe… della mia terra, della mia città.
      sacro e profano… non son certo separati e c’è del sacro profanato che…
      si… capisco quel che dici: l’immagine dei ‘minori’… nei miei pensieri c’erano figli d’ogni età… e anche fanciulli, come osservi tu… fanciulli della mia terra, ma anche fanciulli che arrivano e partecipano, certo, di questa terra…
      è per me sempre stato difficile giudicare, tanto il bene quanto il crimine. La rabbia ha una più netta coscienza, invece, quella si, come ce l’ha il dolore, talvolta. So soltanto che non abbiamo bisogno di chi ci punta l’indice sui buoni e sui cattivi, ma abbiamo bisogno di azioni, di vicinanza, e quant’altro
      Volevo intitolare lo scritto: Sanghe d”o Priatorio…, ma…

      Liked by 2 people

            1. Nicola… 🙂
              Matteo…
              capito… quanto vissuto e quanta vita ci accompagna tra i nomi, anche nella loro trasmissione all’interno di una famiglia… torniamo al discorso sulla memoria, forse…
              bello…

              Mi piace

                    1. mi fa sempre strano sentirmi dire “solare”… Forse trasmettiamo energie di cui non siamo sempre consapevoli. E molto incide, stanne certa, il fatto che tu sia una persona con cui è sempre gradevole dialogare, colma di buoni sentimenti, si
                      notte sognante, Marzia
                      a presto :*

                      Mi piace

                    2. La vita non mi ha ancora inasprita…per fortuna.
                      Vivo un pò misantropa ultimamente, ma mi accetto anche così, Dora.
                      Amo dialogare in modo intelligente come con te; ti confesso che il mio reale non mi offre molte opportunità…
                      Notte di sogni anche a te!

                      Liked by 1 persona

  2. Un risalto umorale e non mi riferisco alla collera della bile gialla, presenta una faccia di taglio, un aspetto della lacerazione espropriato del titolo in appello in cui la coagulazione del sangue diviene una nuova applicazione della riconoscenza, ossia la rapprensione (in difetto del fregio di rosso umore).

    Liked by 1 persona

  3. “”Mistero di fede

    la vita “..turnasse a nascere…” […]”

    Turnasse a nascere un tempo nuovo in cui non si fosse più il credere a questi miracoli, ma a quelli veri, quelli nuovi, quelli che sciolgono il sangue davvero, che danno una vita nuova, quelli che fanno circolare flussi vitali nuovi…
    Un sangue nuovo in noi nuovi in un tempo nuovo… è necessario

    Bello, Dora.

    Le nostre lucciole ci aspettano… Oh sì, sono sempre stelle-lucciole
    Ci guardano
    Ti abbraccio
    gb

    Liked by 1 persona

    1. si, cara, hai colto: se non ci fosse più bisogno di credere ai miracoli perché già le vite: un miracolare di flussi vivi
      Cerco di riposare
      ti mando col pensiero onde luminose, lucciolate, di note musicali che ti rendano cullante il riposo
      bacini,
      d.

      Mi piace

  4. “Non giudicare […]

    non giudicare […]

    non giudicare.” ❤

    Abbiamo bisogno di amore, di benevolenza, di vicinanza tra noi, creature, per far nascere quel qualcosa di nuovo… per far scorrere linfa vitale nuova…

    gb

    Ti aspetto per volare insieme 🙂

    Liked by 1 persona

  5. Il vero miracolo non è giudicare, sterilmente giudicare, ma avere vicinanza e comprensione e umiltà che circolano tra le creature.
    Così c’è il vero miracolo.
    Così si scioglie il sangue colmo di vita che porta a una nuova vita.

    Tu sai che io leggo e rileggo.
    Poi questo argomento mi sta a cuore e molto, Dora cara.
    Quel Miracolo Vero…

    gb
    :*

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...