pezzi

Erospea

…il mattino ha i denti in bocca, la notte qualche carie, la cariatide m’osserva, troppo pura, ma

davvero pura questa storia?, la storia m’osserva inquieta della mia diversa inquietudine, inospitale

ad ogni buon senso; bambino attento, tu che giochi a palla, ma non sei ignaro, bambino attento,

potrebbe rompersi. Facciamo un patto, tra me e te, tra te e me, noi altri, per adesso. Inventiamo un

segno: libero complice. Facciamo che il sole è azzurro, stanotte, la luna bianca come la

pelle scura di tua madre al primo giorno, l’ultima notte, facciamo che piango, ma

tu ridi e ti prendi gioco di me e io rido e gioco di te, profilo di sbieco, questo scoppio

di gioia, il boato mi fa paura, fa paura, tu lo sai, e hai paura di una paura diversa dalla mia,

ma è la stessa paura, e la cariatide potrebbe rompersi, non reggerci il gioco,

inospitale il tempio, l’equilibrio…

View original post 54 altre parole

Annunci

4 thoughts on “pezzi

    1. si, Marzia, tutto voluto
      Sono solita non rispettare la grammatica e la logica come si potrebbe
      In qualche caso rebloggando è saltata la formattazione del testo originario, ma qui mi pare corrisponda tutto e ricordo di come andai a capo e di alcune scelte, si
      Grazie…
      buona giornata
      baci baci

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...