un’ovulazione da fare

Erospea

ho steso il corpo [teca] di ventre, sulle linee pavimentali, con i loro arabeschi,

le fredde ascisse ordinali; ho steso la forza oscura, (l’energia in espansione),

lo sguardo orizzontale ai piedi dell’immaginario, buio intorno, [antro] a mezz’

ombra. ma l’immaginario ha un corpo, che si propone, dietro l’immagine.

la mente arretra lo sguardo fuori, buco nero d’origine, resto illesa a te immagine,

resto stesa, [fluida], vibra l’esistenza. Siamo a metà mese, c’è un’ovulazione da fare.

View original post

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...