Teste

….

L’unghie conche

squame di pesce

naviganti a intagli screziati

di corpo scuro vestito fra

i denti crudi, fanno i denti

l’avorio di

corno insufflato, incisivo

a mollezze, linguacee spiegazioni

in tessuti di pelle papillacea, saggia,

opalescente venature rosse di luna

canestra al sole, testa d’uomo, testa

di donna, abbondanza in equilibrio

sulle vie carnate, incroci unti in

canovacci d’amore a mestiere d’un

sempre ciclico a stagionali

soste, rifocillanti

le stanchezze del giorno […]

[…]

[…] treccia

pani, vimini, stracci(,) capelli,

occhi, mani

su ginocchia, occhi, piedi…: “Tardi è

ora: svegliarsi. E domani?

Festa

“…”

Annunci

10 thoughts on “Teste

  1. mi si sono accese varie cose intorno a ceste e teste, tempo di lavoro e tempo di sosta
    ma un’immagine, un ricordo, su tutti:
    le donne che attraversano viali con le ceste sulla testa in magnifico equilibrio… e va be’… di lì ho pensato a vari incroci possibili…

    pare la linea nuova vada

    ora devo uscire, ma passerò in serata per collaudo 2 😉
    buona serata anche a te, Franz

    Liked by 1 persona

  2. Colgo gli odori anche della gente, di queste donne che hanno in equilibrio le ceste in testa e camminano, belle da vedere. C’è gioia…

    Il “fulmine” ri ha reso ancora più brava, Dora. Incredibile. 🙂

    Ora hai la connessione. Sono contenta tanto.
    Ti abbraccio
    :*
    a

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...