So di prosa. (Nota, 14/15 luglio 2016)

[…] so di prosa, scavata fino all’osso dalla pioggia insistente,

l’osso sciolto come un: ‘solo midollo’, dalla pioggia penetrata, filtra, zuppa

nelle grinze più secche della pelle battuta, nell’umido della carne più tenera,

nell’osso stesso, lo stesso osso, il mio stesso osso, le viscere inaugurali.

Tutto quest’argine, alla pioggia, tutto quest’argine alle mie onde

perché fare? m’ha messo l’arso addosso, ha scorticato la pelle, s’è incrostata

al sole, e chi passa teme tagli senza fuoco, io che sono fuoco

pianto a granelli di pioggia, di fiori bianchi tra le mani, ma sono solo i fiori

che ho caduto dalle mani, bucate senza radici, e fa paura una terra

di germogli recintati uno ad uno a filo spinato, e fa paura un muretto

dove non puoi

sederti, né ripararti.  Hai mai visto una donna piangere, dietro al muro,

ombra? Hai mai visto una donna farsi pioggia e pioggia e pioggia e

pioggia per straripare? […]

Cosa me ne faccio di una corona di spine se non sono Cristo? Non mi chiamate

dea, non mi toccate dea, sono solo una bimba che piange, senza motivi, apparecchiati,

apparenti. Cos’è

dio nel nome mio senza dono? Voglio un amore assente, un seme d’amore

nascosto

tra le pieghe della carne muta, così muta di parole, di storie, di domani,

così cangiante da non accorgersene, un origami accartocciato

nella delicatezza del pube, nel mio piccolo cervello di femmina.

Voglio un amore incurante, sempre lì, nei 4 millimetri della mia pelle,

un amore punto di schiena, tutto da sentire, nulla a vedere, quell’amore

incurante la

ferita calda sgorgata per sempre  nel candore degli inquini, caldi

di buono […]

voglio un vestito d’aria, una vita inadempiente, la nudità senz’atti di

dolore, la nudità nuda d’origine, la nudità prossima, fuori perfezione

nuda

di risposte senza domande, pochi millimetri e basta per

sentirsi già sottopelle, a pochi millimetri

da vibrazioni

essenziali […]

 

 

Annunci

8 thoughts on “So di prosa. (Nota, 14/15 luglio 2016)

    1. siamo animali sensibili, dico sempre, e in questa sensibilità non siamo mai soli, anche quando ci convinciamo di esserlo. La poesia, la scrittura, ma non solo loro, ci insegnano questo
      buon sabato, Natale
      grazie!

      Liked by 1 persona

  1. “meriggiare pallido e assorto/sopra un rovente muro d’orto”…Non so mi vennero questi versi montaliani come un segnale al tuo muretto di pioggia e lacrime alte nelle solitudini disperse dei meriggi…Una prosa che è diario di sbalzi d’anima, di desideri assunti a liquidità verbali che danno misura di assenza, di molte e troppo lunghe assenze…lirico richiamo di vita che accora chi ti legge, nel senso più bello della parola.

    Liked by 1 persona

    1. Uaaaa… e che posso aggiungere?
      Franz, mi auguro di campare molto molto molto a lungo, ma se un giorno crepo mi ricorderanno non per le mie piccole parole, ma per i tuoi commenti 😀 Beh, non solo i tuoi… siete sempre carissimi con me e non so mai che rispondere
      buon sabato 🙂

      Liked by 1 persona

  2. “Voglio un amore assente, un seme d’amore

    nascosto

    tra le pieghe della carne muta, così muta di parole, di storie, di domani,

    così cangiante da non accorgersene, un origami accartocciato

    nella delicatezza del pube, nel mio piccolo cervello di femmina.” ❤

    E io colgo forte il tuo desiderio dolente di vita in tante assenze…
    Quell'origami accartocciato nella delicatezza del pube…
    Per me è un'immagine che mi fa giungere le vibrazioni più vere
    E questo mi fa sentire che esiste profondo qualcosa che circola tra noi esseri umani

    Dora cara e brava, la tua sensibilità…

    Ti abbraccio forte.
    Notte buona buona per te
    a.

    Liked by 1 persona

      1. sì, emozioni vibrano tra noi esseri umani e non solo
        quell’origami accartocciato nella delicatezza del pube quanto vibra e… continua a farlo

        notte di belle luci e ombre che ti accarezzino con delicatezza
        baci
        a 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...