Ho mangiato il mio corpo. (Nota)

ho ‘saggiato, ho mangiato il mio corpo

con cura

volevo scoprire dove si trova l’assenza,

essenziale, scavata a rifugi carnali, ho

scavato il mio corpo, ci sono anfratti

oscuri,

anche,

per me, dove non arriva, bocca, a

pronunciare coscienza di verbo, ho

mangiato il mio corpo, fino ai punti più

oscuri, anche per me, ho scavato l’essenza

essenziale, svuotarsi

è riempirsi, conoscersi

di presenza che non

comprendiamo?

Annunci

21 thoughts on “Ho mangiato il mio corpo. (Nota)

        1. oh, mi capita molto spesso, mia cara.
          e non riesco a smettere. devo scrivere.
          ho quiete solo dopo aver scritto

          “non so” è una formula magica davvero

          che il tuo riposo abbia la luce più quieta, più riposante, che la musica ti giunga dalle piccole onde tranquille, sì, del mare anche…
          buona notte buona, Dora cara
          con affetto
          a:)

          Liked by 1 persona

    1. beh, si, salvando la pelle, si 😉
      la scrittura credo debba tener presente quell’esperire il proprio corpo e non solo. Scrivere è fare esperienza di tutti i corpi che ci portano a scrivere e che non sono soltanto i corpi umani o quelli apparentemente tangibili, quello che dei corpi appare tangibile.
      mi affascina vedere la selvatica ingordigia dai bambini, se ci penso, si, è affascinante
      esperienza che, talvolta, non manca agli adulti, ma ha già un’altra ragione, non so, dipende
      Mi interessa la sensibilità della scrittura all’affondo nelle pieghe della corporeità
      quando scrivo ne esco personalmente toccata nel corpo, anche stanca, dico impropriamente, ma…

      non so se sono riuscita a dirti qualcosa di nitido con questo commento, perché mi sto interrogando mentre lo scrivo, eh eh

      grazie del passaggio!

      buona notte, Marian 🙂

      Liked by 1 persona

  1. Avevo scritto un commento sulla “scrittura”…
    Mi è saltato. Non so come mai.
    Fa i capricci WP questa notte.
    Non l’avevo certo salvato perché scrivo di getto.

    A ritrovarci, sì.
    🙂
    gb

    I bambini…
    Mi affascina vedere i bimbi che si “mangiano”, sì, e con quale gusto lo fanno.
    Ora ho questa “visione” in me che mi piace.
    Ancora buona notte buona, D cara
    a:)

    Liked by 1 persona

    1. interiorità scoperta a pelle, membrane tattili; tra le pieghe le vibrazioni emergenti nelle piccole conche di corporeità, nelle dita, ad esempio, in ogni spazio di movimento, tornare piccini nella ricerca del sé

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...