Riflessione

ci sono dei giorni, o dei momenti, o non saprei, in cui la vita sembra essere d’una realtà troppo reale. In questo: smetto d’esistere.

Ho necessità del mio liquido anemico, della mia insonnia di giorno, e di notte, del retroverso uterino, di quella cicatrice sulla riva sinistra del piede destro, a precipizio di pube, quel taglio che m’illusi alga rossa d’un mare rosso, prima di svenire al mai più tanto sangue; ho necessità di chiedermi quanta sabbia, quanto salma’, quanto d’azzurro, quanto di/lava, quanto di/vento, m’è per sempre in quella cifra, quanta natura d’acque nella mia natura d’acque; quanto oceano, penetrato, nel fuoco astrale della mia carnemuta […]

Annunci

7 thoughts on “Riflessione

    1. almeno quelli, quella volatilità, credimi, almeno quella, oltre tutte le “gabbie” si questa vita
      poi è un sacco che rifletto sullo stato fisiologico da cui scrivo. quella è costituzione nel mio organismo

      non so manco se ‘insonnia’ è un giusto termine per definire il mio stato perché è un’insonnia intesa a modo mio, ma non mi veniva termine…

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...