Dialogo “2”. OCEANO

WP_20160306_17_29_07_Pro.jpg

……………………………………………………………………………………………………………………

“Eccomi”

“T’ho sentito

arrivare”

“Devo portarti in un posto”

“Non conosco

dovere”

“Io devo:

è nella mia volontà”

“Lo sento”

“Sei ancora così

maculata…”

“Non si lava ciò che

non sporca”

“I nostri umori”

“I nostri petali,

quelli”

“Vieni”

“Dimmi prima il mio nome:

quello tuo”

“Quale nome?”

“Dammi un nome,

tuo, solo tuo”

“Solo mio…”

“Devi”

“Vorrei, ma poi

che succederà”

“Sarai libero

di chiamarmi quando vuoi”

“Col tuo nome?”

“…

Dove andiamo?”

“…”

“…”

“OCEANO”

“Meraviglia!”

“No…

Il tuo nome…”

“‘Oceano’…”

“Perché piangi?”

“…

Come fai a

vedermi?”

“…”

………………………………………………………………………………………………………………….

………………………………………………………………………………………………………………….

 

 

Annunci

12 thoughts on “Dialogo “2”. OCEANO

    1. non ho pensato a personificazioni in quel senso, ma mi piace che la veda così.
      In realtà c’è nel “2” separazione e unione al tempo stesso. Oceano è anche dove tutti i rivi, linfe vitali, passano, tornano, si rigenerano? non lo so. Solitamente associamo il femminile alla terra, ma qui mi andava una visione così, non so…
      non sono solita bloccare in schematizzazioni troppo rigide
      certo non è un caso né che sia dialogo “2”, né altro, ma mi lascio andare nello scrivere, quindi troppe domande manco me le faccio, perché non sempre c’è un mio governo su ciò che viene in scrittura

      minima come sempre, tuttavia

      non so se scriverò altri dialoghi legati a questi

      ma potrei scrivere ancora a questo modo; non l’escludo.

      Liked by 1 persona

      1. sono le immagini mitiche che avvengono, sono nei nostri strati di memoria, tu consapevole o meno le evochi…è ricchezza di scrittura…Sei brava nella forma dialogica…c’è un bel dinamismo..

        Mi piace

    1. E’ colmo di pathos questo dialogo, Dora cara.
      Sì, più lo leggo e più lo sento.
      L ‘immensità dell’oceano è anche in te, che hai canti “minimi” grandi.
      In/canti sempre.
      E’ come se qualcosa che è in te, che tu non sai neppure di avere, esplodesse e venisse alla luce. ❤

      Buona serata, cara bella
      a 🙂

      Devo ancora guardare "wayang kulit indonesiano".
      Non ho avuto un attimo di tempo oggi.

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...