E’ troppo piccola la solitudine per l’Universo

….

“è troppo piccola la solitudine per l’Universo”

una culla di gambe, una capanna bambina, con le ginocchia nude

sbucciate a petali di fiori lividi, raccogliermi, raccoglimi, silenziosa,

tra parole d’amanti:

volesse il cielo, il cielo non vuole, il filato delle nubi

di sete al tramonto, riflessi d’onde, volesse il cielo, il cielo non

vuole,  questo blu d’immenso

così  freddo, indolente,

l’argento, beffardo

plenilunio d’estate,

a onde oniriche di

cappelli nel vento

[…]

Ho una piega sul cuore, una piega sul pube, non rimargina

frattaglie d’anima: bulbi

di cristallo smungono

biancofiore d’insonnie

[…]

Narcisa me l’Eco a metamorfosi paniche,

ho uno specchio, negli occhi, di foglioline

acquatiche.  […] Mi sono raccolta, piccola e

muta, stanotte, nel mio

nido, odoroso, di camelia selvatica,

 

bianca, nessuno sfiori

la dolcezza che piange

pigolii di stelle. […] Ho una

pelle dura, battuta ad ore: non raccontare

fragilità d’amore: promisi al cielo di

farmi

 

blu, gemella, gelata, come le

fredde cascate fra le mie rocce chiare,

nascoste al sole, per troppo tempo.

Muscoli d’uomo, mi sono fatta,

 

per proteggere carezze, da dita

non mie

 

“è troppo piccola la solitudine per l’Universo”

vieni…

 

 

Annunci

34 thoughts on “E’ troppo piccola la solitudine per l’Universo

  1. Incantata ieri da fiori bellissimi incrociati verso sera e da certe mutazioni dei paesaggi
    mi venne questo piccolo scritto un po’ triste? Non so. A volte penso che davvero noi ci pensiamo così grandi nel nostro esserci e non ci accorgiamo che in certe congiunture di quanto ci sia intorno a noi, di quanto manco sappiamo esistere
    E la nostra grandezza, o meglio, il sentirsi centrali in ogni considerazione, amplifica anche le sofferenze o le percezioni del come ci vedranno gli altri.
    Poi poi… Difficile sentire la voce dei fiori e troppo facile immaginarla anche malinconica ma…
    Forse avvertirla è dimenticarsi d essere troppo uomini e legati ai nostri linguaggi
    Me lo son chiesto e non è direttamente legato a questo scrivere
    Eppure…
    Notarella superflua? Del mattino
    Ecco

    Mi piace

  2. Dora, l’egocentrismo, la paura del dolore, l’amore che chiedi agli altri, sono tutte ancore di salvezza dell’uomo e del mondo, che altrimenti andrebbero in rovina. Bella la tua lirica, la malinconia ti fa bella!

    Liked by 1 persona

    1. forse se non ci sentissimo nel nostro centro, è vero, non sarebbe facile esprimere tante cose. Ti dico rispetto a un punto che spesso ciò su cui m’interrogo è un po’ al rovescio, nel senso: avverto di aver ricevuto e di ricevere in dono dalla vita davvero tanta amorevolezza, ma quanto si riesce a dare con la stessa, pur diversa, intensità? quanto riusciamo a comunicare? questo vale non solo per i sentimenti di bontà, bellezza, benessere, ma anche per gli odi tra gli uomini. non so se riesco a spiegarmi.
      poeticamente bella…minima in parola, ecco… e sempre “d’ascolto”.
      Bella la giornata che auguro a te!

      Liked by 1 persona

            1. no, sono campana, anche se il mio accento si è un po’ mescidato per i vari viaggi e le varie permanenze in altre regioni… avrai sentito quello, l’accento 😛
              posso chiederti come t’è nata la domanda? Sei pugliese?
              Comunque sono di Napoli. Chi passeggia da tempo nel mio spazio lo sa, non è un mistero, anzi, ha una sua rilevanza in molte cose che scribacchio
              ciaooo

              Mi piace

                1. sono stata in puglia, terra bellissima per quell’incontaminato che ancora conserva in gran parte delle coste… diciamo che mi sono soffermata sulla linea di terra che affaccia sul mare
                  ricordo il vento fortissimo anche ad agosto… non so se fu solo quell’agosto
                  era molti anni fa…

                  Liked by 1 persona

                    1. Io sto dall’altra parte… il Gargano, ma penso tu abbia visto un gran bel pezzo di Puglia 🙂 poi sarai abituata ai bei paesaggi… visto che dalle tue parti ce ne sono di meravigliosi. Buon pomeriggio 😉

                      Liked by 1 persona

  3. Ecco, mi sto godendo il tuo canto che è molto bello e che sento molto “mio”. ❤

    Sto ascoltando la voce dei fiori e…

    Un abbraccio, Dora cara
    A presto!
    gb

    Mi piace

        1. beh… a sintonia… m’ero appena collegata… contemporanea, hai visto? questione di fiuto… in tema di fiori 😉
          ciao bella

          quando vuoi

          penso resto in giro il tempo d’abbozzare qualche idea, poi mi do a della buona musica in tinta a profumo d’onde…

          Mi piace

          1. sì, datti a della musica buona intinta (tutto attaccato) nel profumo delle onde, sì, Dora cara.

            vedi come la luna illumina i fiori che danzano con “lacrime di luce” come ti avevo giù scritto?
            sono stanchi di aver parlato tanto e si intrecciano nelle danze per cogliersi meglio tra di loro.

            …e sono stanca un po’ anche io.

            a prestissimo, bella cara
            ti abbraccio
            a:-)

            Mi piace

  4. e la tua mano sembra tendersi in un gesto di richiamo, come un a qualche antica figura che si sorprende parte di un tutto e vuole sfiorarlo e chiama al girotondo di comunanza di volesse condividere il tuo viaggio nel cosmo…non è triste , ha la speranza dell’appartenenza.

    Liked by 1 persona

  5. la “salvezza” è nell’avvertire la voce dei fiori…
    io colgo forte questa salvezza

    ogni fiore si tende a te, Dora. con i suoi petali.
    tu accarezzi le loro lacrimo di luce e non sei più chiusa nel tuo essere umana soltanto

    gb

    Liked by 1 persona

    1. si, ci schiudiamo a creature altre da noi quando ascoltiamo, le ascoltiamo, e questo ci fa solidali, e questo ci porta a concepire una speranza, sempre, che ci sia salvezza per la vita…
      abbraccio, bella
      grazie

      Mi piace

      1. voglio ora sperare che una salvezza vi sia, mia cara Dora.
        ora voglio proprio sentirla…
        ed è questo schiudersi a creature altre e a “colmarsi” reciprocamente che ci può portare a questo
        è sempre l’ascolto a salvarci, sì, un ascolto non sterile

        grazie a te.
        gb 🙂

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...