Tagli (86). Se tu fossi

[…]

eccoti, posso vederti, non chiedermi “con quali occhi”,

con quale senso, con quale meraviglia, ma eccoti:

a cavalluccio, come quando eravamo bambini

in due luoghi lontani, sconosciuti tra noi, siamo

 

sconosciuti tra noi, mi

 

sono stesa sotto l’ombra del tuo corpo, mi

hai messo l’alba tra le mani, rami, la pioggia in grembo,

l’amore fra le ciglia, parole di pace tra bocche mute al dolore,

una sola lingua incomprensibile a certi uomini, legati a

squadre di ferro, che non trapelano luci, qualche artificio

la notte, tra occhi di bue sparati a fermo immagine. Il risveglio:

la negazione del buongiorno, la fuga senza prospettiva

di pietà, di tenerezza, perché la tenerezza lega a quel senso d’

immortalità che ci rende malinconici di fronte a un oblio

che non si conosce  e non s’accetta, giorno per giorno.

 

Se tu fossi mio figlio sarei una donna libera

se tu fossi mio amico sarei una donna felice

se tu fossi amante sarei la donna d’altri tempi

quando s’accendono sogni sotto stelle carnali:

pulsano abissi di luce, fra le gambe, tra i seni,

l’oscuro altrove, colmo dei misteri […]

Se tu fossi mia figlia sarei una donna libera

se tu fossi mia amica sarei una donna felice

se tu fossi amante sarei la donna d’altri tempi,

l’oscuro addosso colmo d’acque e di […]

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

20 thoughts on “Tagli (86). Se tu fossi

  1. mi/ hai messo l’alba tra le mani, rami, la pioggia in grembo,/ l’amore fra le ciglia, parole di pace tra bocche mute al dolore,/ ❤

    Oh, se così fosse…

    Ti abbraccio, Dora cara
    gb:-)

    Liked by 1 persona

  2. Una poesia d’amore senza la griglia del tu, dell’alterità avvertita in certezza, un canto a tutte le possibili emozioni addirittura oltre il tempo negli altrove sfasati e irraggiungibili nella linearità del tempo, non nella circolarità magica della poesia….questi sono pensieri stupendi

    Liked by 1 persona

    1. “questi sono pensieri stupendi”
      sì, Franz.
      ho colto immediatamente la immensa particolarità di questo canto così bello di Dora
      grazie per come tu sei riuscito a far giungere questo
      gb

      Liked by 1 persona

  3. “perché la tenerezza lega a quel senso d’

    immortalità che ci rende malinconici di fronte a un oblio

    che non si conosce e non s’accetta, giorno per giorno.”

    Io ho in me questi tuoi versi.

    Grazie, Dora grande e… “minima”
    gb

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...