Senza meraviglie

“[…]

Ci saranno terre, vedrai, bisognerà andare

lontano, ma torneremo, in questa terra,

dov’è il fuoco, mi brucia il sacro, livido,

presentimento: non sia Dio lo scudiscio

del vento, caldo, non sia uomo, a deflorare

l’anima bambina della sorgente oscura. Freddi

ho dato colpi di coccige al ribelle incardinato

a porte senza meraviglie,

a frutti senza gioie, estirpazione di viscere

senza mescide augurali, superflue previsioni

tiranniche. Dettami cifre, non lettere, tra

litanie d’amore, lascia che il vento soffi

in queste carni alate a palpebre di sole cieco;

ho un plettro di luce divaricato a nascite

d’onnitempo, torneremo, ci sarà terra

vicino, dov’è fuoco e brucia

solo fuoco e brucia

le tenebre al giorno

tra grida animali

[…]

Io no, dio mio,

io no […]”

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

11 thoughts on “Senza meraviglie

    1. Anima cara, purtroppo vediamo ogni giorno accadere tante cose in questo mondo; tante donne, (ma anche uomini), costrette… E cosa fare? fughe necessarie, a volte anche impossibili. Tante cose accadono… compiamo…spesso in nome di Dio o dell’uomo stesso, non importa quale Dio, di che nome, ché ci fosse un Dio forse non avrebbe bisogno di pronunciamenti, chi può dirlo… E cosa resta a noi? cosa fare? A volte.. la scrittura si manifesta quale inopportuna, indelicata, connessione, mi dico. E passano giorni che non edito una cosa, poi ho bisogno, un bisogno perplesso, per questa parola
      Non lo so se sono riuscita a spiegare come mi nascono certe scritture, cara Anima
      Eccoci…
      sia buono il giorno per te!

      Liked by 1 persona

  1. Mi sovvien una cosa, leggendo e rileggendo i tuoi scritti: il tuo stile è fortemente dickinsoniano! (Emily Dickinson, poetessa americana dallo stile semplice, coinciso e sorprendente allo stesso tempo). Un saluto!

    Liked by 1 persona

    1. Sai che non ti so rispondere su questa affinità che mi suggerisci? Mi spiego: non ho una frequentazione serrata con i testi della Dickinson, anche se di recente, in modo disparato, direi, ho letto diversi scritti suoi. Mi incuriosisce questa cosa che hai detto e l’approfondirò… Comunque se ti dovessi dire che coscientemente la prendo tra i miei riferimenti, ti direi che non è consapevole in me questa cosa. Si, approfondirò…
      Son di volata, ma torno a leggere le vostre pubblicazioni di oggi in giornata 🙂
      Saluto, Alex

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...