Tagli (20). (…) un amore inconfondibile.

Di qualunque cosa

le nostre anime siano

fatte, la mia e la tua

sono fatte della stessa

cosa.”

 

è una ‘poesia’, una frase di Michael F.

Si, lo so, è: Emily Brontë

Ma per me è Michael F.

 

Oggi: Festa della Donna. Bene.

Ma ho chiesto ai miei ragazzi di scrivere sull’amore.

Anche la donna è amore. può essere amore.

L’uomo è amore. può essere amore.

Anche l’amore per la maglia, professoré’?”

Si, anche l’amore per la maglia…

l’amore per la musica, l’amore per un amico, l’amore per una madre, un padre, un fratello, l’amore per il tuo cane, l’amore tra uomo e donna, o tra uomo e uomo (“eh, professoré, guardate, chilli duje” “Embè?”), o tra donna e donna, l’amore come lo immagini, l’amore per… , l’amore per…, l’amore com’è…, come non sai com’è…, l’amore come fa…, e il disamore, anche quello…

Ai miei tempi il ‘compito in classe’ era sacro e terribile.

Oggi farli scrivere è stata un impresa (come prenderli uno ad uno, .. senza come..) nonostante la libertà di esporsi in qualunque forma (riflessione, dialogo, lettera, poesia, canzone, altro…)

[…]

“Di qualunque cosa

le nostre anime siano

fatte, la mia e la tua

sono fatte della stessa

cosa.”

ho chiesto ai ragazzi di aggiungere, in ogni caso, dei versi o una canzone, di inventarli e metterli insieme a ciò che stavano scrivendo.

Quella: è una ‘poesia’ di Michael F.

Si, lo so, è: Emily Brontë

Ma per me è Michael F.

e suo nonno:

che gli “ha trasmesso un amore inconfondibile”

[…]

A fine lezione si sono ‘uccisi’ tra loro, o ci hanno provato, per il gioco d’un cellulare nascosto.

Difficile capire certi misteri della vita, certi misteri dell’amore, come ci si fa guerra, come tante cose, ma…

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

10 thoughts on “Tagli (20). (…) un amore inconfondibile.

  1. Come una antica alchimista instilli provette di emozioni in una platea che non sa ancora veicolarle (ma ne ha eccome) …strategia vincente!…appartenenza alla medesima sostanza delle anime amanti è l’alchimia dell’amore…grande Dora! vai così!

    Mi piace

  2. Tesoro di socia,
    quello che hai scritto è interessantissimo e ti posso dire che ho ancora tante difficoltà, forse più nell’esplorare me stessa tra loro. Non riesco a fare metodo perché io sono una che si organizza per “prossimità” e questo richiede un respiro del tempo di lavoro tra le persone, mentre tra due giorni all’80 per cento devo andare via. Tutto corre così di fretta, appena riesco a cogliere una fessura in cui agire che già devo essere altrove, e divento anche sterile, mi sento come una che torna sui passi inutili di una frontalità della lezione, perché poi c’è da tenere pugno, il poco tempo non ti fa riconoscere immediatamente come loro simile, anche se cominciano un minimo a guardarmi con occhio umano, anche se per loro resto l’istituzione che è importante, ma gli dà noia.
    Scusami, ho parlato troppo di me, del lavoro, e non sono una che di solito affonda sul privato con il racconto. Ma passami questo commento come un’eccezione
    Devo scappare che ho ancora da pranzare, ma dopo passo a leggerti 😉
    baci sensibilissima socia
    mi piace come pensi
    dammi l’aluccia, batti!
    t aspetto per il caffè
    qua nevicò sulle cime :O

    Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...