Tagli (3). Unica

[…]

Ascolto il vaniloquio del vento

stillare al cielo l’ultimo fuoco,

nulla vedo, non trovo, non sento,

di tatto persa tra le pieghe del corpo

 

parola stanca, la parola è stanca, per la

fortezza, del creato, delle cose; quelle

che non comprendo, alterità circoncisa

dal graffio sul pube: il mio

graffio, il mio pube, ascolto

il vaniloquio del verbo:

unica, saggezza del corpo

[…]

 

Annunci

2 thoughts on “Tagli (3). Unica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...