La mia conchiglia

<<sembra più una bozza che un componimento…>>

 

….

Poggi il tuo orecchio, sulla conchiglia

che ti do dono; ascolti e dici: mare

è fondo; lo senti nei suoi versi, ma

non ti fa paura la natura come

eco natale sgorga e invita alla

vita. Schiccherare conchiglie tasto

a tasto è un passaggio di bambini

alla riva mentre rollano sbuffi

fiato, rosa, e sabbione, d’inverno

rapiti a un ghiacciato tramonto,

 

meraviglie negli occhi dare corpo

alle nubi posate gli aloni

sugli occhiali, e il silicio tra i rivoli

piedi, avvolgendo mi tieni

stretti e fermi i miei piedi

con la pinza di granchio dei tuoi duri

malleoli; mollusco bivalve,

soffiamo insieme il motore che

spiaggia e sguiglia nel corpo la danza

rosata d’orme, linguaggi, maree

….

d°’

Annunci

40 thoughts on “La mia conchiglia

    1. si, liletta, proprio così, quell’esser bambini, rotolarsi fregandosene che ci si insozza perché è natura anche quella, e stupirsi dei colori nelle conchiglie dimenticando quasi che sono carcasse, e lanciarsi nelle onde più alte di te, e… meraviglie che io rifarei volentieri adesso, anche domani stesso, e che mi beo a vederle fare a volte a cuccioli d’uomo, di cane, di uccello, e altri altri altri, meraviglie che vedo e mi fan stare felice, non so a te, ma penso di si!

      Liked by 2 people

                    1. scrissi ieri in notturna, diciamo che ormai faccio fina di dormire tra le 4 e le 6, ah ah!
                      aspetto di leggere anche nuove cose tue, mica scappi! guardati intorno e dentro e scrivi… che fa tanto bene 🙂

                      Liked by 1 persona

  1. “meraviglie negli occhi dare corpo

    alle nubi posate gli aloni

    sugli occhiali”

    “soffiamo insieme il motore che

    spiaggia e sguiglia nel corpo la danza

    rosata d’orme, linguaggi, maree”

    Poggio il mio orecchio sulla conchiglia che tu mi doni e tutto sento…
    Lanciamoci nel mare, Dora, anche danzando…
    Diamoci la mano…
    I nostri occhi brillano di meraviglia
    Siamo bambine anche ora…

    Che bello questo tuo componimento, D.
    Bello bello.
    Grazie.

    Ti abbraccio forte
    gb
    Poi io torno. Tu meriti più letture.

    Notte con il suono delle onde per te
    gb:)

    Liked by 1 persona

          1. oh, si! 🙂
            ma io sono più ribelle del vento, se non mi piglio a (s)buffettoni non dormo, ah ah
            ciao bellagelsobianco
            notte a te
            io attenderò l’alba accordando la mia voce al vento e sia un buon canto se proprio la notte dev’essere insonne 😉
            alla prossima…

            Liked by 1 persona

              1. io adesso mi farei una bella nuotata, come fosse correre, ed è correre tra le acque… ecco… farà freddo, ma il moto scalda e ci fa complici dell’universo e va bene, e riva a riva, certo, protetti in battigia lieve, e si sta bene
                notte
                ah, perdono… mi son scivolate parole sull’umida rena…

                Mi piace

                1. oh, D, vieni con me.
                  andiamo dove il mare è caldo anche di notte e scuro scuro.
                  ci tuffiamo, nuotiamo e guardiamo le stelle che sono così vive e diveniamo complici dell’universo… senza beccarci una polmonite.
                  se vuoi però, ti seguo anche nel mare freddo…

                  sai quale è la più bella conchiglia?
                  quella che è colma delle tue emozioni che mi giungono così bene con le tue parole danzanti

                  notte di mare, D cara
                  a:))

                  Liked by 2 people

                  1. ciao bella
                    per la polmonite io già diedi, ho gli anticorpi ‘guerrieri’, ben allenati, sia pur pacifisti. L’unico problema può essere il fatto che quando nuoto, vado in bici, o volo, sono alquanto amante della solitudine, ma per te farò un eccezione… eh eh…

                    Liked by 1 persona

                    1. Noi nuotiamo separate e ci gustiamo la nostra solitudine.
                      Poi risaliamo sulla barca e… ascoltiamo insieme la musica che ci piace
                      La scegliamo prima.
                      Che ne dici?
                      Possiamo anche danzare.
                      Io, poi, ti butto in mare ancora e mi tuffo anche io e allora ridiamo ridiamo ridiamo senza una vera ragione, così…
                      E’ bello anche ridere e sorridere insieme talvolta.

                      Grazie per l’eccezione comunque. 😉

                      Notte con il vento lieve che entra dalle porte della barca e le tante immagini che passano nei tuoi occhi e nei miei

                      Ho scelto per te la stanza della barca nei toni del blu .
                      Va bene, sì.

                      Ti abbraccio, D.
                      Notte bella bella
                      gb

                      Liked by 1 persona

  2. Giocavo con le conchiglie sulla sabbia ed anch’io ascoltavo il mare credendo veramente che Eolo si fosse rifugiato per badare i venti da mortale, considerato intruso da Poseidone vero padrone del mare. Ma per me nella conchiglia c’era Eolo (ossia il vento che trascina il mare) e anche se non conoscevo Eolo adesso so che davvero entro le conchiglie soffiava la vita di un uomo mortale, quando ero piccolo. Adesso cammino con la memoria nel mare invernale, nel freddo, ma nella bellezza di una spiaggia deserta. Vedo due innamorati che si abbracciano col sole tuffato nell’acqua.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...