Quello che mi dai

<<A volte alcuni incroci ti colpiscono. Forse perché in quel momento particolare della tua vita hai una traiettoria d’ascolto e d’accoglienza che te li accende nella sensibilità, non so. Forse perché semplicemente è viverci. Stamattina sono passata al cimitero con mia madre. Non sono cattolica, né aderente ad altra religione, ma quando posso l’accompagno: penso le faccia piacere. Credo, in fondo, le affettività e la persistenza della vita che circolano attraverso la memoria e i suoi rituali abbiano una loro importanza. Non mi dilungo adesso su questo pensiero.

Il cimitero è abitato da diverse creature e nature (come ogni dove, d’altronde…). Quello che racconto nel componimento che segue è nel mio incontro con un cane, ma poteva anche essere un umano o altra presenza, non mi interessa questo, quanto il modo, le sensazioni che… Vorrei esprimermi meglio, ma non penso di riuscirci. Mi leggete ogni giorno; può sembrare segno di prolifera scrittura, ma è un momento per me, invece, bilicante rispetto proprio allo scrivere: è come se ogni giorno stessi per non saperlo più fare. Ma anche su questo pensiero non mi dilungo adesso.

Dopo un tacito saluto con la creatura siamo uscite dal cimitero. C’è un bar a pochi passi dal cancello: lo “Chalet del lago” che deve il proprio nome al fatto che adiacente al cimitero si trova un parco con laghetto artificiale… Io la ritengo una piccola isola felice per una serie di motivi che, tuttavia, non vi racconto adesso. dietro uno dei pilastri dello Chalet leggo una scritta: la trovate in calce al componimento. Una di quelle scritte che fanno solitamente in quella zona i ragazzetti innamorati o innamorati della possibilità d’amare o anche per gioco, quelle scritte un po’ ludiche, anche ‘cazzutelle’ talvolta.

L’ultima cosa. La strada antistante al cimitero e al parco è un viale alberato. Ma non volevo dirvi questo. A volte m’accade di aprire un volume in una pagina, andando  ‘a tatto’ come se questo potesse darmi una sorte di chiave per la giornata o per un momento. Stamattina la frase che i miei occhi hanno registrato è questa: “Chi ha imparato ad ascoltare gli alberi, non desidera più essere un albero. Desidera soltanto essere ciò che è. Questa è patria. Questa è felicità.” (Hesse, Alberi, in Vagabondaggio)>>

Segue, uno scritto semplice:

 

 

….

perché non c’è bisogno

di tante parole

quando si sta bene al sole.

Ho pensato ti desse fastidio

quello scatto improvviso

e t’ho guardato piano,

allora, con cura, come

m’avevi fatto tu, un po’ prima,

quel giro intorno, discretamente

dirmi il buon giorno della tua

dolce solitudine, tra le creature

vive o morte, quale importanza

se si sta bene al sole? di nostra vita

più nostra della vita, tu non mi hai

chiesto niente girando, senz’annuso,

io non t’ho chiesto niente, guardando,

muso a muso, a qualche metro di premura

delicata per la pace; e t’ho guardato,

nella quiete dove t’eri steso al sole:

 

abitando il tuo posto, in quel momento,

in nessun posto diverso da quello

in quel momento, che si sta bene

dentro quel sole, tra i vivi e i morti

come nascosti tra tanti nomi:

rami d’inchiostro a ombra fine e

memoria, come fa pece, e si sta bene

al sole quando già è asfalto e battuto;

e contributo non chiede a altro piede.

 

Questa la vita di noi esuli di mondo,

questa la vita di noi che

patria abbiamo la pace

quando c’è un posto, qui

dove stare stesi e gentili,

dove stai bene con

le creature intorno.

Hai sollevato il capo

dall’ombra di sole,

incarnato a candore

senza nulle pretese o

escandescenze di voce;

mi hai guardata fare

senza chiedermi niente;

ho capito il dono e

t’ho amato a ogni scatto

per tutto quello che non avevi

per tutto quello che non avevo.

[NON è IMPORTANTE

QUELLO CHE HAI, MA

QUELLO CHE MI DAI]

….

d°’

 

WP_20151218_11_50_46_Pro.jpg

 

 

Annunci

36 thoughts on “Quello che mi dai

                1. dolce notte anche a te liletta
                  speriamo almeno i sogni siano coccolanti… io m’accontenterei di affondare in una tazza tiepida di cioccolata, ah ah 🙂 un dolce sogno proprio 🙂 magari una montagna di panna per shampoo ;P

                  Liked by 1 persona

  1. Voi vi siete capiti attraverso un linguaggio che è fatto non di parole, ma di grazia, di semplicità, di pace.
    Tu, poi, fai giungere tutta questa meraviglia con i tuoi versi.
    Cara cara Dora…
    “Hai sollevato il capo
    dall’ombra di sole,
    incarnato a candore
    senza nulle pretese o
    escandescenze di voce”
    E quel cane è una creatura speciale che tu hai colto.
    Bellissimo il vostro incontro.
    Abbiamo bisogno di questo calore.

    Grazie, D.
    Un abbraccio spontaneo spontaneo
    Vai a dormire? Stai dormendo?
    Sogni belli per te
    🙂
    gb

    Liked by 1 persona

      1. “A volte alcuni incroci ti colpiscono.”
        Oh sì, cara.
        C’è magia in alcuni incroci, senza dubbio.

        Il fatto che tu abbia incontrato Il cane in un cimitero rende il tutto più “umano”… nel sole, poi.
        Quel sole che scalda e non solo…
        “che si sta bene
        dentro quel sole, tra i vivi e i morti
        come nascosti tra tanti nomi”

        Sai, io “commento” le poesie riportando i versi perché così riesco, forse, a far giungere di più quello che ho colto e… per una mia abitudine di studio anche.

        C’è ancora da dire molto su questo tuo componimento.
        Io torno. Lo sai. 😉

        Notte buona bella per te, D.
        Un abbraccio “di sole” (sì, anche se è notte)
        gb

        Mi piace

  2. tenerissime queste parole rivolte a quel simpatico musetto . Nel cimitero della mia città c’è invece una colonia di gatti che circola tra le tombe da anni e son diventati una piacevole presenza che rende anche meno triste il luogo. Adoro gli animali,randagi compresi,e credo che se siamo in grado di recepire la loro sensibilità riusciremo sempre ad interagire con loro. Anime erranti,vagabonde,mortali e sofferenti, la vita e la morte ci accomuna a loro con la differenza che rispetto a noi sono estremamente indifesi.

    Liked by 2 people

    1. la penso e la sento come te, cara Daniela. Il tuo commento è prezioso, come preziose sono sempre le tue parole poetiche, le realtà che accendi nei nostri sensi, nelle nostre nature. Anche qui dalle mie parti e proprio tra il cimitero e il parco ci sono tantissimi micini e c’è molta solidarietà da parte della gente del posto: oramai ci si riconosce a vicenda! è linfa buona che scorre nei nostri corpi e circola tra creature. Mi rende molto felice e mi rincuora tutto questo, credimi
      ti auguro una serena notte
      immensamente grazie per questo tuo passaggio ❤

      Liked by 2 people

      1. hai detto bene,”…è linfa buona che scorre…”,e anche se qualche umano si ritiene superiore,credo che abbiano molto da insegnarci ;umiltà permettendo,cosa che manca oggigiorno al genere umano.
        Grazie a te ,buon sabato 🙂

        Liked by 1 persona

        1. umiltà e gentilezza: mai dovremmo dimenticarle, come non dovremmo dimenticare che l’apparente fragilità di tante creature non autorizza nessuno a ritenerle deboli e ad abusarsene, sia pur solo con un atteggiamento minaccioso, uno sguardo aggressivo.
          Sei dolcissima
          un sereno sabato anche a te 🙂

          Liked by 1 persona

          1. La vera umiltà, Dora…
            La gentilezza…
            Sì, cara, sì
            Il rispettare tutti… sì sì
            🙂
            A presto, cara così sensibile
            gb
            Buona buona notte con le chiacchiere lievi della luna

            Liked by 1 persona

  3. Mi hai guardata fare senza chiedermi niente. Poesia (non sto a entrare nei particolari tanti sono gli aspetti stilistici che trasmettono il senso profondo dell’amore di un animale che vuole solo donare “amore”) di grande significato anche morale. Condivido anche nella vita di tutti i giorni l’amore per gli animali.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...