…libertà e libertà

<<è una cosa che ho scritto ieri. Forse un po’ difficoltosa nell’individuazione del significato, di quel su cui ragiono e delle connessioni che accedo tra questioni diverse. Il presente componimento è, tra l’altro, l’incipit di un articolo che ho completato stamattina e che deciderò se pubblicare durante la giornata. L’articolo rientra tra i “Fragmenta” che ogni tanto accendo nella mia “Autobiografia in crossing over”.

Nel componimento che segue uso l’io in alcuni passaggi (“M’hanno messo le mani sugli occhi…”), ma la riflessione non è sulla mia vita; è il mio modo di farmi voce d’alterità… non so…>>

….

M’hanno messo le mani sugli occhi

e non le hanno più tolte. Hanno

provato a farmi credere che

tanta luce acceca e non ti fa

camminare sopra alla terra,

sul crine del mare con le mani

a piattello e la svolta celeste.

Mi hanno detto che un ventre vuoto

non è peccato e io gli ho creduto

perché senza religione qualche

fede vacilla, ogni tanto, nella

presunzione di libera scelta

sulla vita e sulla morte, nei

limiti a noi concessi da qualche

principio ignoto. Io sono contro

l’aborto: non accetto patteggi,

giuste cause, libertà, in questo

considerare; siam responsabili

verso la vita quando scegliamo

la morte e se non è la nostra

vita per me si ferma qualunque

decisione, la natura deve

serbare il suo corpo a permanenza

e genesi anche a costo di doppia

morte, poi, da altre mani non sue.

C’è sempre un filo di speranza

prima d’ogni adempimento di

condanna, voglio pensare ci

sia sempre un filo di speranza,

ma mi rendo conto non è sempre

così. Tre di ‘sempre’ non conferma

la salvezza. Guardo l’impiccato,

il suo ultimo occhio verso il mare

tra la griglia senza pesci, dove

gli hanno tagliato a scacchi il sole,

ché non fosse troppo tondo e

colmo il pensiero d’una possibile

libertà.

….

 

(12 dicembre 2015)

d°’

 

WP_20151211_16_40_45_Pro.jpg

Annunci

13 thoughts on “…libertà e libertà

  1. Oh, come sei brava, Dora. Te lo dico con tutta la mia sincerità.
    Ora non riesco a scriverti quello che sento.
    E’ molto molto molto davvero e mi tocca profondamente.

    A presto, cara.
    Ti auguro una buona nuova settimana
    gb:)

    Giusta la canzone, oh sì.

    Mi piace

    1. I tuoi versi hanno una loro musicalità particolare e una loro profondità grande con immagini rare…
      “gli hanno tagliato a scacchi il sole,
      ché non fosse troppo tondo e
      colmo il pensiero d’una possibile
      libertà.”

      Dora cara
      a:)

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...